Le più belle borse di Louis Vuitton: i modelli icona della maison [FOTO]

Le più belle borse di Louis Vuitton: i modelli icona della maison [FOTO]

I modelli delle borse Louis Vuitton più belle, da quelli iconici amanti dalle dive di ieri e di oggi a quelli che dal passato ai giorni nostri hanno incarnato lo stile della maison

da
Ultimo aggiornamento:

    Quando pensiamo a Louis Vuitton la prima parola che viene in mente è “borse”: quali sono però le più belle? Difficile fare una scelta tra i modelli proposti della maison, ma ci sono alcune borse che sono delle vere icone, che richiamano subito lo stile inimitabile di Louis Vuitton. A definirle tali non è solo il gusto estetico ma la loro storia e la loro versatilità che le ha rese perfette per le dive del passato come per quelle di oggi, senza dimenticare le necessità di ogni donna.

    Le borse icona di Louis Vuitton

    Per chi ha sempre mille cose da fare e ha bisogno di una borsa capiente, da portare con sé tutti i giorni, o per chi cerca l’accessorio da abbinare a un look particolare, Louis Vuitton ha creato la borsa giusta per ogni occasione, bella e di classe.

    Un elenco delle borse icone di Louis Vuitton non può iniziare che con la Speedy, il modello a bauletto monogrammato che, nato negli anni Venti, ha conquistato le dive di ogni epoca come la divina Audrey Hepburn o la splendida Sophia Loren.

    Sorella minore di un’altra icona della maison, la Keepall da viaggio, la it bag è stata declinata in versioni nuove e diverse, da quello classico con monogramma, a quella Baundolière, dove la pelle Monogram Empreinte è reso più prezioso dal motivo impresso nella pelle.

    Con tracolla o nella versione ricca di colori a firma di Takashi Murakami, in tela Damier Azur, di dimesioni “standard” , più piccole o più grandi, è uno dei grandi simboli della maison, impossibile da imitare.

    Altra borsa tra le più belle e note di Louis Vuitton è la Lockit, design intramontabile e il lucchetto, con l’iconica tela monogrammata come grande protagonista. Un classico che la maison interpreta con nuovi pellami o con l’uso di pelle lucida, ma che rimane una delle borse più belle.

    Pensata per le donne sempre di corsa e che hanno bisogno di una borsa capiente, la Neverfull è un capolavoro di pelletteria e “ingegneria” ed è uno dei modelli più amati in tutto il mondo. Come dice il nome stesso, la borsa non è mai piena ed è in grado di trasportare fino a 200 chili di oggetti nelle versioni più grandi, aumentando la capienza grazie alle stringe di pelle laterali. Una shopping bag proposta con varie interpretazioni, dalla più classica a quella di gusto un po’ retrò con la tela Damier Azur.

    Dalle grandi alle piccole dimensioni con un’altra icona di Louis Vuitton, la Petit Noè, nata nel 1932 come borsa per champagne e oggi una borsa da sfoggiare con ogni look, da quelli più urbani con la versione con logo a colori di Takashi Murakami, su fondo bianco o nero, quella con il classico Monogramma, o quella con pelle colorata dove tre colori si alternano e armonizzano per una borsa davvero unica.

    Piccola e di gran classe, amata e desiderata è anche la Pochette Accessoires, ma bellissima è anche la Papillon, con la sua forma arrotondata perfetta per il giorno o per la sera.

    Impossibile poi che passi di moda Alma, la hand bag che si ispira alla forma creata negli anni Trenta da Gaston Vuitton e che è proposta in vari modelli tra cui, quello bellissimo in pelle Monogram in vernice. Ipermoderna e classica allo stesso tempo la Sac Plat, la prima creazione della maison dedicata allo shopping: dal 1968 il modello è entrato a far parte delle icone LV e a buon diritto.

    615

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ultimo aggiornamento: Domenica 29/05/2016 08:10
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI