Le preziose uova Faberge celebrate con una mostra in Vaticano

Dal 14 aprile si terrà in Vaticano una mostra dedicata alle preziose uova Faberge organizzata da un miliardario filantropo russo che ha raccolto tutte le uova Faberbe del mondo

da , il

    uova faberge

    Dal prossimo 14 aprile si terrà un’interessante mostra in Vaticano dedicata alle preziose uova Faberge. L’evento sarà curato da Viktor Vekselberg, filantropo russo, che ha fondato un’associazione culturale con lo scopo di rimpatriare in Russia tutte le opere originarie del paese sparse nel mondo. Per organizzare la mostra sono occorsi un anno di trattative con il Vaticano e 90 milioni di dollari per acquistare tutte le preziose uova. Queste risalgono tutte tra il XIX e il XX secolo e furono commissionate dagli zar Alessandro III e Nicola II in onore della Pasqua.

    Le uova Faberge sono delle piccole e preziose opere d’arte realizzate con i materiali più preziosi, dall’oro a gemme pregiate. Create dal gioiellerie di San Pietroburgo Carl Faberge, molte di queste creazioni andarono perdute nel corso delle guerre o portate all’estero, per questo ora il miliardario Viktor Vekselberg, filantropo e fondatore di un’associazione con lo scopo di rimpatriare tutte le opere d’arte russe, ha deciso di rendere omaggio a questi preziosi manufatti con una mostra che si terrà in Vaticano dal 14 aprile.

    La mostra esporrà 180 pezzi, 42 dei quali saranno le famose uova create da Carl Faberge per la famiglia imperiale russa a partire dal 1885 e realizzate su commissione da Alessandro III e poi da Nicola II; le uova in mostra non sono però tutte, durante la Rivoluzione Russa molte andarono distrutte e queste sono le uniche originali che si sono salvate. Molte di queste uova furono commissionate dalla famiglia imperiale per celebrare la Pasqua e sono decorate con preziose gemme. Vekselberg ha pagato 90 milioni di dollari per formare questa pregiata collezione.

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati