Le vie del vino portano in Veneto

da , il

    Una guida alla riscoperta del piacere di andar per cantine. Ecco dove nascono le eccellenze vinicole del Veneto, regione di vitigni pregiati come chardonnay, pinot bianco, pinot grigio, pinot nero e prosecco. Una lista delle cantine più rinomate, dove è possibile scoprire la lavorazione dell’uva e le varie fasi di produzione del vino, attraverso un viaggio che ha radici antichissime. Aziende che da generazioni producono solo il meglio e che conquistano annulamente premi su premi nei concorsi internazionali.

    Fratelli Bolla

  • Si parte da Verona, dove ha sede la storica casa vinicola Fratelli Bolla che propone il Visitors Center nato dal desiderio di condividere con clienti, appassionati ed esperti la vocazione alla qualità firmata Bolla. Imperdibile una visita alla Cantina del Nonno, dove sono custodite botti del XIX secolo di inestimabile valore.

    Tenuta Sant’Antonio

  • Il percorso tocca poi i villaggi di Colognola ai Colli, di origine romana con la sua Tenuta Sant’Antonio, di Illasi. Qui troviamo Valpolicella e Soave: due, fra le denominazioni doc italiane, famose in tutto il mondo. Direzione: il territorio del nord – est veronese, più precisamente le colline fra le vallate d’ Illasi e di Mezzane, dove si adagiano i 50 ettari a vigna della Tenuta Sant’Antonio, appartenente ai Fratelli Castagnedi.

    Conti Da Schio

  • la Strada dei Vini dei Colli Berici che ha come protagonisti degli ottimi Merlot, Tocai Rossi e Pinot Neri. L’itinerario si snoda tra i borghi di Longare con la sua azienda dei conti Da Schio, famosa per i vini Custoza, simili ai châteaux francesi. Tra le eccellenze della cantina il cabernet franc, il cabernet sauvignon, il sauvignon, il pinot bianco e quello nero.

    Cavazza

  • A Montebello Vicentino, dove si producono ottimi Colli Berici Sauvignon Capitel Santa Libera e Cabernet Cicogna si trovano le famose cantine Cavazza. Qui tutte le fasi della vinificazione rispettano i rigidi standard suggeriti dall’ esperienza enologica. Perfetta sintesi tra millenaria esperienza vitivinicola e la produzione di qualità. Vini di pregio, indiscutibilmente tutti DOC.

    Bisol – Gregoletto

  • Da Vicenza a Treviso, la prossima tappa è Follina, dove troviamo le cantine dei Bisol, viticoltori in Valdobbiadene da cinque secoli. I vigneti dell’Azienda Agricola hanno un’estensione di 50 ettari, e sono dislocati su 16 poderi, tutti immersi tra le ripide colline che da Valdobbiadene vanno verso Conegliano, la “culla naturale” del vitigno Prosecco. Nella stessa area anche la cantina storica cantina Gregoletto.

    Villa di Maser

  • L’itinerario enogastronomico alla scoperta del Prosecco si snoda in una delle zone più pittoresche del Trevigiano. Si raggiunge Asolo, suggestivo ambiente di memorie storiche, scorci medioevali, ville palladiane, dove spicca per notorietà la cantina Villa di Maser che produce Doc Montello, Colli Asolani, Macerino Rosato nelle varietà Cabernet, Merlot, Chardonnay e Prosecco. L’attuale cantina, adiacente alla Villa, risale al 1850. E’ organizzata su tre livelli: magazzino al primo piano, lavorazione delle uve al pian terreno, invecchiamento nel sotterraneo. Vengono lavorate esclusivamente uve provenienti dai nostri 35 ettari di vigneto dislocati in zona collinare con ottima esposizione a sud e a sud-est, ed iscritti all’albo della denominazione di origine controllata “Montello e Colli Asolani”.

    Carpené Malvolti – Ca’ Vittoria

  • Si attraversa poi l’ Altamarca, dalla forte tradizione vinicola e gastronomica, facendo tappa a Conegliano, per le cantine Carpené Malvolti e Loggia del Colle. Altra importante azienda vinicola è Ca’ Vittoria del gruppo Aleandri. Qui un pool di rinomati consulenti agronomici ed enologici provvedono a verificare costantemente la qualità dei propri prodotti, al fine di elevare ulteriormente nel tempo il target qualitativo dei vini dell’azienda.

  • speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati