Speciale Natale

Lesedi La Rona, il diamante grezzo più grosso al mondo è da Sotheby’s

Lesedi La Rona, il diamante grezzo più grosso al mondo è da Sotheby’s

In vetrina nella casa d'aste fino al 28 giugno, e poi al via la vendita il giorno dopo

da in Aste, Diamanti, News Luxury, Sotheby's
Ultimo aggiornamento:
    Lesedi La Rona, il diamante grezzo più grosso al mondo è da Sotheby’s

    Lesedi La Rona, il diamante grezzo più grosso al mondo verrà messo all’asta il 29 giugno dalla casa d’aste Sotheby’s di Londra. Dalle misure sconcertanti, 66,4 x 55 x 42 mm, e dall’età di 3 miliardi di anni, si presume che avrà una base d’asta di circa 70 milioni di dollari. Il Presidente della divisione gioielli di Sotheby’s, David Bennett, non ha esitato a definirlo “il ritrovamento di una vita”, ed è fiero di presentarlo come il più grande diamante grezzo mai battuto ad un’asta pubblica.

    Lesedi La Rona è il diamante di 1,109 carati che è stato estratto nel novembre del 2015 nella miniera di Karowe in Botswana dalla società mineraria canadese Lucara Diamante Corp. Grande più o meno come una pallina da tennis, è il più grosso diamante scoperto negli ultimi 100 anni, e vanta anche un’eccezionale trasparenza e un’eterea limpidezza. Secondo infatti ad un’analisi condotta dal GIA, Gemological Institute of America, il Lesedi La Rona deve essere catalogato in un gruppo che comprende meno del 2% di tutti i diamanti nel mondo grazie alle sue straordinarie caratteristiche di purezza.

    Lesedi La Rona

    Da due giorni la pietra, il cui nome tradotto è “La nostra luce”, è esposto per solleticare i compratori milionari, e a seconda di chi se lo aggiudicherà, verrà tagliato e lavorato per dare vita a dei gioielli, oppure lasciato grezzo e delle sue dimensioni odierne per entrare a far parte di una collezione privata come pezzo principe. Ricordiamo in proposito che un altro grande diamante, il “Cullinan” di 3106 carati, ritrovato in una miniera vicino a Pretoria in Sud Africa, fu tagliato per ottenere nove diamanti lavorati di ottima qualità. Uno di loro, chiamato la “Grande Stella d’Africa” di 530,20 carati, è stato utilizzato per adornare lo scettro della Regina Elisabetta II, mentre gli altri otto sono diventati tutti parte dei gioielli della corona della Gran Bretagna.

    Ovviamente le misure di sicurezza adottate dalla polizia londinese sono ai massimi livelli, perchè è ancora presente il ricordo della rapina sventata nel 2000, quando una banda aveva programmato di fuggire in barca sul Tamigi con i diamanti della collezione Millenium del valore di 500 milioni di dollari.
    Una curiosità: sempre in Botswana, il giorno in cui è stato estratto il Lesedi La Rona, è stata rinvenuta un’altra pietra preziosa da 830 carati.
    Speriamo che questa volta l’asta abbia un venditore con un portafoglio adeguato alla spesa, e che non succeda come per il diamante Pink Star, il cui acquirente non era riuscito a pagarlo alla Sotheby’s.

    534

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AsteDiamantiNews LuxurySotheby's

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI