Lindsay Lohan chiede danni per 100 mln di dollari a E-trade

Lindsay Lohan chiede danni per 100 mln di dollari a E-trade

Lindsay Lohan ha chiesto un risarcimento di 100 milioni di dollari ad E-trade per uno spot pubblicitario che a quanto pare avrebbe danneggiato la sua immagine

da in Curiosità, Primo Piano, VIP
Ultimo aggiornamento:

    Lindsay Lohan, la disoccupata più famosa di Hollywood, ha deciso di fare causa a E-Trade, la società finanziaria che ha lanciato di recente una pubblicità nella quale l’attrice si sente tirata in causa e in un certo senso anche offesa: un’ottima occasione per racimolare qualche soldo, considerato che Lindsay ha chiesto alla società un risarcimento di ben 100 milioni di dollari. Bisogna dire che non ha certo perso tempo, pare infatti che abbia già presentato una querela alla Corte Suprema della Contea di Nassau, a New York, che riguarda questo benedetto spot trasmesso durante l’ultimo Superbowl, quindi praticamente visto da milioni di americani. Chissà magari per lei potrebbe rivelarsi un vero e proprio colpo di fortuna, altro che diffamazione.

    A quanto pare si tratta di uno spot, tra l’altro abbastanza simpatico, in cui ci sono due bambini, un maschio e una femmina, che parlano attraverso il computer, e in cui la bambina accusa il fidanzatino di averla tradita con un’altra bimba di nome Lindsay, definendola “milkaholic” che letteralmente significherebbe “drogata di latte”, cosa in effetti potrebbe essere un chiaro riferimento ai problemi di alcolismo e droga avuti da Lindsay Lohan.

    L’avvocato dell’attrice sostiene che il nome della sua assistita sarebbe riconducibile soltanto a lei e che E-trade l’avrebbe quindi usato senza alcuna autorizzazione, arrecando un danno all’immagine dell’attrice, che a mio parere ci ha già pensato da sola a danneggiarsi.

    Sicuramente la Lohan potrebbe vantare più di una ragione, però in effetti il carbone ce l’ha bagnato.

    278

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CuriositàPrimo PianoVIP
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI