Speciale Natale

Lo stile glamour e sofisticato delle galleriste più chic di New York è su TheLuxer.com

Lo stile glamour e sofisticato delle galleriste più chic di New York è su TheLuxer.com

Lo stile inimatibile e di classe delle galleriste newyorkesi è su TheLuxer

da in Moda, The Luxer
Ultimo aggiornamento:

    Parlano di arte e di arte si vestono. L’estetica è il punto di partenza ma mai di arrivo, perché alla sperimentazione femminile non c’è fine. Sono le donne tra le più glamour di New York, le galleriste più famose della Grande Mela. E The Stories, la sezione editoriale di TheLuxer.com dedicata al racconto della tradizione artigianale e della bellezza del togliere più che del sovraccaricare, le ha intervistate. La bellezza appunto, quella che si cela dietro ogni più piccolo dettaglio contraddistingue queste tre donne, le rende uniche e sofisticate. L’arte e il mondo del fashion si combinano in una sola persona. La fondatrice e editor in chief di Cultured magazine Sarah Harrelson, riferendosi alle galleriste newyorkesi, ha affermato: «Le donne che lavorano in questo mondo hanno un’inclinazione naturale allo stile. Per deformazione professionale sono inclini a una rappresentazione estetica di tutte le cose. Soddisfano le esigenze dell’alta società, sono eleganti e allo stesso tempo avanguardiste».

    The Stories, il magazine on-line di TheLuxer.com, dedica un articolo alle galleriste di New York, icone di stile e di buon gusto, conservatrici della moda più classica, che affonda le sue radici nella tradizione artigianale, e autentiche ricercatrici che amano sperimentare e guardano al futuro.

    Caravaggio e Aaron Douglas, sono gli artisti che hanno dato il via alla carriera del mondo dell’arte di Emily Sarokin, donna affascinante e icona dello stile sofisticato e sobrio al tempo stesso. Indossa spesso tubini neri, come il modello di Fay, elegante e classico, che è possibile acquistare su TheLuxer.com, la boutique di lusso on-line, e bracciali particolari e scintillanti, come il Pilgrim di Roger Vivier. È a capo della Gallery Operations da Christie’s e si occupa dei permessi e delle vendite di questa nota galleria di New York. Non a caso, tra i suoi lavori più importanti, menziona proprio la progettazione dei nuovi spazi della galleria con Selldorf Architects, per i quali ha lavorato per quattro anni su ogni punto: calendario, brand, esposizioni e illuminazione.

    La cultura del bello è alla base dello stile di vita delle donne che si occupano d’arte nella Grande Mela, tra cui Bettina Prentice, che nel 2009 ha fondato Prentice Art Communications, agenzia che si occupa di capolavori artistici e oggetti di lusso, della quale è anche la direttrice creativa. Uno dei progetti più importanti della sua carriera, ha dichiarato la stessa Bettina Prentice, è stato «il lavoro con Art Production Fund dopo l’uragano Sandy per pubblicizzare Yvette Mattern’s Global Rainbow: After the Storm – un’istallazione laser sullo Standard Hotel. Un invito ad agire per aiutare le comunità devastate dalla tempesta». Tra i suoi clienti vanta Tiffany & Co, e non solo, per questo il suo look è sempre impeccabile e sofisticato. Ha una predilezione per la moda Made in Italy, per questo ama indossare creazioni di Tod’s, come l’anello in metallo e pietra dura, e accessori di Roger Vivier, dai Suède Boots alla shopping bag Ines.

    Veronique Ansorge è il direttore della David Zwirner Gallery, nella quale lavora da nove anni, dopo essersi trasferita dalla Germania a New York. Inizialmente è entrata a far parte del team come assistente, ma ben presto, con il suo sense of glamour, si è fatta strada e oggi lavora a diretto contatto con gli artisti più affermati e ha curato l’esclusiva mostra di Jeff Knoos. Icona di stile dal tocco molto femminile e raffinato, le piacciono i sandali con tacco stiletto, come il modello Ondulation Sphère di Roger Vivier, al quale ama coordinare la pochette U Jazz in pelle. Questi accessori sono perfetti se abbinati a un minidress scivolato in tessuto pregiato ma anche a un tailleur off white con giacca a un bottone.

    «Un pranzo con i piatti scelti dal libro di cucina firmato da Dalì tenuto da Deyrolle in collaborazione con Paddle8» è il lavoro più importante seguito dalla gallerista Susan Cernek, Marketing Manager di Paddle8. Ama lo stile più confortevole, preferendo soprattutto le scarpe basse, come le ballerine U-Look Pump da abbinare alla Ines shopping bag di Roger Vivier, e completi giacca e pantalone di Fay, tutti accessori e abiti che è possibile acquistare sul sito TheLuxer.com. I suoi outfit sono ideali per chi è alla ricerca di qualcosa di formale ma per niente banale, tanto che la stessa Cernek ha dichiarato di ispirarsi allo stile di Fran Lebowitz.

    Sfoglia la gallery per scoprire tutti i look e i pezzi preferiti dalle galleriste newyorkesi: ispiratevi alle donne che con l’arte hanno tinto di infinite sfumature la loro vita.

    1122

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ModaThe Luxer

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI