Lusso in borsa: ancora deboli le quotazioni del settore del lusso

Lusso in borsa: ancora deboli le quotazioni del settore del lusso

Le quotazioni dei titoli del lusso della settimana appena passata

da in Beni di Lusso, Borse di Lusso, Primo Piano, Quotazioni, Tiffany, Luxottica
Ultimo aggiornamento:

    oro

    Continuano i nostri approfondimenti per capire come vanno le quotazioni in borsa per i beni di lusso. Oggi vi presentiamo i risultati della settimana scorsa, cioè da lunedì 10 marzo a venerdì 14 marzo. Piazza Affari ha chiuso un’altra settimana negativa, dovuta anche all’andamento molto debole della borsa di Wall Street. E il settore del lusso si dimostra ancora molto debole, con qualche eccezione.

    Il cambio euro/dollaro ha chiuso la settimana con un nuovo record: è giunto al suo massimo storico di 1,5688 dollari. Anche l’oro ha preso il “volo” con un nuovo record storico, a quota 1007,30 dollari sul Nymex.

    E i beni di lusso? Grande giornata per Bulgari, che ha chiuso con un +1,52%. Per gli altri titoli di lusso quotati in borsa, invece, il discorso è molto diverso.

    In giornata l’indice World Luxury è riuscito a recuperare la parità, dopo essere stato in ribasso nel corso di tutta la mattinata. Ha chiuso con un debole incremento dell’0,08%. Male per Christian Dior, che ha chiuso con lo 0,54% in meno, benino per Hermes che con uno 0,60% chiude quasi in parità. Male anche la svizzera Richemont che chiude con un -1,59%.

    Malissimo, invece, per Luxottica: dopo aver presentato un positivissimo rapporto del 2007, venerdì ha perso il 3,61%. Durante la giornata di venerdì male anche per Mariella Buriani, Aeffe, It HOlding. Mentre hanno guadagnato molto Tiffany, FMR Art’é e Finarte.

    323

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Beni di LussoBorse di LussoPrimo PianoQuotazioniTiffanyLuxottica
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI