by

Lusso in borsa: i beni di lusso ancora negativi

    Venerdi’ 12 settembre 2008, le borse europee hanno chiuso in leggero progresso, ma niente di brillante per i titoli quotati in queste borse sostenute per lo piu’ dall’andamento dei titoli legati alle materie prime e a quelli petroliferi. Il calo vistoso di Wall Street nel pomeriggio, ha segnato in modo particolare le borse europee.

    E il comparto del lusso che ha registrato il calo maggiore. Alla fine della giornata Luxottica segnava -0,54%. E non meglio e’ andato il titolo di Bulgari Spa, che ha chiuso con -0,82%. La stuazione peggiore e’ stata registrata da Geox, che ha concluso le trattative della giornata con -3,75% (il titolo ha ufficializzato proprio venerdi’ il suo accordo con Belle Internatiol Holding).

    Ma non solo segni negativi.

    It Holding chiude nettamente in positivo, con +4,97%, merito forse delle speculazioni sul probabile ingresso nel suo capitale del gruppo cinese Hembly. Bene anche Damiani, che ha chiuso con +1,52% e Piquadro, con +0,61%.

    Passando alle borse estere, Tiffany ha chiuso con -1.52%, Hermes con +2.70%, Christian Dior +1.43%.