Speciale Natale

Marc Jacobs lascia Louis Vuitton, addio alla maison dopo 16 anni

Marc Jacobs lascia Louis Vuitton, addio alla maison dopo 16 anni

Marc Jacobs lascia Louis Vuitton dopo 16 anni: l'addio del direttore creativo arriva nel corso della sfilata della maison al Louvre, l'ultima firmata dallo stilista per LV

da in Accessori
Ultimo aggiornamento:

    marc jacobs 2

    Marc Jacobs lascia Louis Vuitton dopo 16 anni alla guida creativa della maison. A dare l’ufficialità di voci che circolavano da tempo è stato lo stesso patron della holding del lusso LVMH, Bernard Arnault, in un’intervista al WWD. Lo stilista americano lascia la firma più eccellente del gruppo al termine di quella che ora è l’ultima sfilata di Jacobs con Louis Vuitton, presentata al Louvre. L’addio non è stata una rottura, ma solo la fine di un lungo rapporto con il mancato rinnovo del contratto: al termine della sfilata lo stilista ha voluto omaggiare il suo braccio destro, Robert Duffy, e lo stesso Arnault, chiudendo con “All my love, always”.

    Con l’addio di Marc Jacobs termina un lungo capitolo di Louis Vuitton, iniziato nel 1997: in questi anni, lo stilista ha portato il suo stile contemporaneo e metropolitano in un marchio che ha fatto della tradizione il suo essere. Il rapporto tra i due grandi della moda è stato molto più che proficuo tanto da celebrarlo in una mostra a Parigi tempo fa. Dal titolo semplice ed evocativo Louis Vuitton – Marc Jacobs, la mostra ha raccontato la storia e il legame tra il fondatore della maison nel 1854 e quella del direttore creativo, entrato in LV nel 1997. Curata da Pamela Golbin, è stato un viaggio nel mondo della maison e del genio creativo dei due grandi della moda che hanno avuto il coraggio di sfidare la tradizione, rompendo gli schemi tra antico e moderno.

    Ora, in casa Louis Vuitton tutti sono concentrati sul nome del successore: tra i favoriti Darren Spaziani e Nicolas Ghesquière, ex firme e collaboratori di Balenciaga che dovrebbe trovare l’appoggio della figlia di Arnault. La holding è molto attenta a quello che è il suo marchio principe, capace di trascinare i alto i profitti del gruppo.

    Lo stesso Spaziani, d’altra parte, ha già avuto un ruolo molto importante in Louis Vuitton con la nomina a direttore creativo della “haute de gamme” degli accessori in pelle, da sempre uno dei simboli del marchio.

    Da parte di Marc Jacobs, invece, l’addio a Louis Vuitton apre una nuova fase produttiva. Lo stilista si concentrerà sulle sue linee personali su cui punta moltissimo e su cui non ha mai smesso di lavorare. In ogni caso, lo stilista ha cambiato il volto di Louis Vuitton e chi lo sostituirà dovrà confrontarsi con sedici anni di grandi successi e bellissima moda.

    456

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Accessori

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI