Vini rosati italiani: i migliori e più famosi [FOTO]

Quali sono i migliori vini rosati italiani e i più famosi? Come si ottengono i vini rosati e dove vengono prodotte le bottiglie più pregiate? Vi proponiamo l’elenco dei vini rosati più premiati e apprezzati a livello mondiale prodotti in Italia, dai rosati pugliesi a quelli sardi, toscani e non solo

da , il

    I migliori vini rosati italiani vengono prodotti in diverse regioni, dal Nord al Centro, fino al Sud. Molti sono quelli che hanno ricevuto premi importanti nel corso degli anni, bottiglie di vino famose e altre meno note che conquistano il mercato in tutte le loro varianti più gustose. Scopriamo insieme quali sono i vini rosati più famosi e i migliori da provare.

    Come si ottengono i vini rosati

    vini rosati migliori italiani

    Dopo aver visto quali sono i migliori vini bianchi italiani, scopriamo che anche il mondo dei vini rosati è ampio e interessante. Ma come si ottengono i vini rosati? Contrariamente a quanto si pensi, i vini rosati non sono il frutto della miscela tra i vini bianchi e quelli rossi, tecnica tra l’altro vietata per legge, con la sola eccezione dello spumante di colore rosato. Il vino rosato si ottiene dalla lavorazione di uve rosse spremute in modo soffice come si fa con il vino bianco, processo a cui segue un veloce contatto con le bucce, da 2 a un massimo di 36 ore. In questo modo le bucce cedono una parte del colore del mosto. Si possono utilizzare uve rosse di colore rosa o con poco colore, oppure un uvaggio con poche uve rosse e molte bianche, o ancora si possono utilizzare uve rosse ma estraendone poco colore. Gli accoppiamenti perfetti per i vini rosati sono con piatti a base di pesce, salumi e sughi leggeri.

    Dove vengono prodotti i migliori vini rosati

    vini rosè

    Ma dove vengono prodotti i migliori vini rosati in Italia? Troverete bottiglie pregiate nella lista dei vini rosati di ogni regione, dal Nord al Surd. Tra i vini rosati più celebri nel Veneto ricordiamo il Bardolino Chiaretto DOC prodotto sulla sponda veronese del Lago di Garda, il Garda Chiaretto DOC e il Bagnoli Rosato DOC, mentre in Abruzzo si produce il Cerasuolo DOP. Tra i vini siciliani più amati ci sono l’Etna Rosato DOC, il Monreale DOC e il Nero D’Avola Rosato DOC, ma in questo settore i più premiati sono i vini rosati di Puglia, Toscana e Sardegna.

    I vini rosati pugliesi

    Tanti i vini rosati pugliesi DOC e IGP che sono tra i più pregiati d’Italia. Il Castel del Monte Rosato DOC viene prodotto nella provincia di Bari e si fa apprezzare soprattutto in abbinamento con piatti a base di pesce e carni bianche, ma non è da meno il Salice Salentino Rosato DOC, prodotto nella parte settentrionale del territorio Leccese da uve Negroamaro e Malvasia Nera. Il Negroamaro Rosato IGP è prodotto sempre a Lecce e si distingue per le note di frutta matura e di fiori selvaggi al naso.

    Vini rosati toscani

    Il Morellino di Scansano DOCG Vaio dell’azienda agricola Villa Poggio Salvi è uno dei migliori vini rosati della Toscana. Prodotto con uve di sangiovese in purezza e lavorato in acciaio, ha colore rosso rubino e note di ciliegia prugna e violetta al naso, fresco al palato e ottimo in abbinamento con menu di terra. Ed è sempre in Toscana che si produce il Rosato IGT Costa Toscana, dalla cantina Guarldo dei Re, un vino rosè imperdibile per gli appassionati. Molto amato anche il Rosato della Costa Castello di Poppiano Toscana IGT ottenuto da vitigni Syrah 100%.

    Vini rosati sardi

    Lungo le coste della Sardegna sono sparsi tantissimi vigneti, ma tra i vini rosati sardi più famosi c’è di certo l’Alghero Rosato DOC, prodotto a partire da uno o più vitigni a bacca nera nella provincia di Sassari. Molto rinomati anche l’Arborea Sangiovese rosato DOC prodotto nella provincia di Oristano e il Mandrolisai Rosato DOC di Nuoro, ottenuto con uve di vitigni Bovale saldo, Cannonau e Monica.

    Scopri anche i migliori vini rossi italiani nel nostro approfondimento.