NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Miles Davis in mostra a Montreal con “We Want Miles”

Miles Davis in mostra a Montreal con “We Want Miles”

Fino al 29 agosto presso il Museo delle Belle Arti di Montrel è in scena la prima grande retrospettiva dedicata al mito Miles Davis, dal titolo We want Miles

da in Alta Società, Artisti, Città, Eventi, Lifestyle, Mostre, Musica, news
Ultimo aggiornamento:

    Non sempre e non solo è proficuo parlare di beni di lusso in sé. Spesso può essere un buon osservatorio anche il soffermarsi sulle persone; su coloro i quali, con il loro carisma, il loro ruolo, il loro stile hanno influenzato e tutt’ora influenzano la moda e lo stile. Pensiamo a personaggi come Steve McQueen piuttosto che John F. Kennedy o Audrey Hepburn. Per non parlare dei miti della musica quali Elvis, Michael Jackson o la stessa Madonna che rappresentano delle icone. Un personaggio che in questi giorni sarà protagonista in questa doppia veste (musicista ma anche icona di stile) è il grandissimo Miles Davis, uno dei più grandi o forse il più grande trombettista nella storia del jazz.


    Fino al 29 agosto presso il Museo delle Belle Arti di Montreal è in scena la prima grande retrospettiva dedicata al mito Miles Davis, dal titolo molto chiaro: We want Miles, noi vogliamo Miles.

    La mostra organizzata con la collaborazione della Citè de la Musique di Parigi combina immagini e suoni per offrire al visitatore una esperienza sensoriale ispirata al grande musicista che una volta disse: “Un dipinto è musica che si può vedere. La musica è un dipinto che si può ascoltare”.

    Di questa straordinaria mostra è stata pensata anche una versione cartacea, un libro edito da Rizzoli Skira che rappresenta il più completo e riccamente illustrato volume sul grande jazzista mai realizzato fino ad oggi, che racconta la vita di Davis e il suo rapporto con altri miti della musica jazz.


    Tutto questo in scia ad un compleanno molto speciale, l’uscita 50 anni fa di un album che avrebbe rappresentato un momento di svolta per Davis e per la musica jazz in generale, il sorprendente Kind of Blue.

    345

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alta SocietàArtistiCittàEventiLifestyleMostreMusicanews
    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati

    PIÙ POPOLARI