Mistero sulla carrozza tempestata di gioielli da 900mila sterline, dono per la Regina Elisabetta

Mistero sulla sorte della carrozza Britannia, dono per gli 80 anni della regina Elisabetta, fatto dal popolo australiano, tempestata di gioielli e dal valore di 900mila sterline, ma ancora non consegnata

da , il

    carrozza britannia

    Un vero gioiello di carrozza come dono per la Regina Elisabetta: è Britannia, dal costo di circa 900mila sterline, tempestata di gioielli. La particolare vettura reale è stata realizzata come regalo per la sovrana da parte del popolo australiano, ma ora il suo destino è avvolto nel mistero. Decorata con diamanti, zaffiri e foglie d’oro e realizzata con alcuni cimeli della storia britannica, ha un valore totale di 900mila sterline, di cui 161mila sono state pagate dal popolo australiano come dono per i suoi 80 anni nel 2006. La carrozza però non è mai arrivata a destinazione e sembrava fosse scomparsa.

    Il destino della particolare carrozza è dunque avvolto nel mistero. Commissionata in onore del compleanno della Regina, a cui il popolo australiano è molto legato, la carrozza Britannica è un piccolo capolavoro di arte orafa.

    Realizzata da Jim Frecklington, fervente monarchico, è decorata con 24 diamanti, 130 zaffiri e 400 libbre di foglie d’oro, oltre a montare cimeli della storia britannica come il legno proveniente dalla nave ammiraglia di Enrico VIII, la Mary Roes, un pezzo della porta del 1760 del numero 10 di Downing Street, residenza dei Primi Ministri inglesi, e oro della corona dell’ammiraglio Nelson.

    La carrozza era dunque destinata a entrare nella Royal Mews, la scuderia che ospita tutti i veicoli (a cavallo o motore) usati dalla famiglia reale, tra cui anche la carrozza usata da Kate Middleton per le nozze col principe William, anche se non è una vettura ufficiale, ma non è mai stata consegnata.

    Due anni fa, Frecklington disse che la carrozza era pronta e in attesa di essere spedita in Gran Bretagna, ma lo scorso mercoledì, durante un’inchiesta avviata dal Senato, alcuni funzionari del governo hanno ammesso di non averla mai vista e di non sapere dove sia.

    Frecklington si è però difeso dalle pagine del Daily Telegraph di Sydney dicendo che la carrozza è ancora nel suo atelier, da cui non è mai uscita e che nessun funzionario è mai venuta a vederla.

    Una vicenda spinosa per il popolo australiano, che ha contribuito alla sua costruzione, anche se di certo ai reali non mancano vetture di prestigio: vedremo come andrà a finire.

    Nella foto mister Frecklington posa davanti alla carrozza “incriminata”

    foto tratta da Daily Telegraph Sydney

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati