NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Moleskine: una Venezia visionaria sui celebri taccuni

Moleskine: una Venezia visionaria sui celebri taccuni

Moleskine ha portato il progetto Detour a Venezia

da in Curiosità, Eventi, Mostre, Venezia
Ultimo aggiornamento:

    Venezia Moleskine

    Un’idea originale che ha per protagonisti Venezia e l’agenda più amata dagli artisti, la Moleskine: il celebre marchio assieme alla Venice International University ha infatti proposto ad architetti e artisti in genere di mappare e riprogettare la città lagunare sui famosi taccuini. I lavori saranno poi esposti durante una mostra che verrà inaugurata il 25 agosto, e sarà aperta dal 26, e durerà fino al 20 settembre. Un grande progetto che metterà in mostra una Venezia davvero inedita e assolutamente visionaria.

    Sempre al centro di molti eventi di beneficenza, Moleskine è il celebre taccuino che, dalla fine dell’800, è diventato il simbolo per molti artisti, letterati e musicisti. Ora, assieme alla Venice International Universty, il marchio ha deciso di portare il progetto Detour a Venezia.

    Dopo infatti aver ridisegnato grandi città come New York, Londra e Tokyo, per la prima volta si coinvolge una città italiana: l’idea consiste nel coinvolgere alcuni studi di architetti e artisti per rimappare e progettare una nuova versione della città e quest’anno tocca proprio a Venezia. Un’idea assolutamente visionaria e disegnata sui celebri taccuini che per l’edizione del 2010 coinvolgerà anche gli studenti della celebre università, coinvolti anche loro nella celebre iniziativa.

    Tutti i progetti verranno poi esposti durante la mostra Mapping Contemporary Venice che sarà inaugurata il 25 agosto; un progetto assolutamente visionario che permetterà di reinterpretare la bellissima città di Venezia su uno dei taccuini più famosi al mondo.

    289

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CuriositàEventiMostreVenezia
    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati

    PIÙ POPOLARI