Morto Ottavio Missoni: addio al maestro del colore [FOTO]

Morto Ottavio Missoni: addio al maestro del colore [FOTO]

Morto Ottavio Missoni: aveva 92 anni

da in Accessori
Ultimo aggiornamento:

    Lutto nel mondo della moda: a 92 anni è morto Ottavio Missoni, fondatore della maison e noto nel mondo come il maestro del colore. Lo stilista è scomparso nella sua amata casa di Sumirago, in provincia di Varese: accanto a lui la moglie Rosia, sua compagna di vita e di lavoro, e la famiglia. “Il signor Missoni è mancato serenamente”, si legge nella nota emessa dalla sua azienda, quella che aveva creato e lanciato nell’olimpo della moda fino a diventare un punto di riferimento per lo stile tutto made in Italy. Colore, fantasie a zig-zag, creatività ed eleganza: Missoni aveva creato uno stile unico e inconfondibile che ha cambiato il mondo del fashion e del design.

    Moda, abiti, accessori per la casa, design e molto altro. Ottavio Missoni nel corso della sua carriera, costellata di premi e successi, aveva reinventato l’uso del colore per un’eleganza senza tempo. Lo stilista è stato però molto di più.

    Nato a Ragusa, oggi Dubrovnik, in Dalmazia, l’11 febbraio 1021, era cresciuto a Zara. Triestino d’adozione e dalmata nel cuore, Missoni ha indossato l’elmetto da soldato e nel corso della Seconda Guerra Mondiale, venne fatto prigioniero in Egitto dall’esercito inglese. La sua prima passione non è stata la moda ma l’atletica come quattrocentista: nel 1939 aveva vinto il titolo mondiale studentesco e al ritorno dalla guerra aveva continuato a correre, partecipando anche alle Olimpiadi di Londra 1948. Da atleta ha indossato la maglia azzurra per 23 volte, vincendo 8 titoli italiani.

    La svolta arriva a Londra quando incontra Rosita Jelmini: proveniente da una famiglia di imprenditori tessili del varesotto, insieme all’amore nasce anche la passione per i tessuti. Partiti dalla piccola azienda di famiglia, i coniugi Missoni si lanciarono nel settore, iniziando in un piccolo laboratorio a Gallarate (Va).

    Quando nel 1958 la Rinascente commissionò 500 abiti a righe ci fu il grande salto e la piccola bottega venne trasferita a Sumirago, sviluppando creatività e ricerca in contemporanea.

    Negli anni ’70 il grande successo mondiale: il colore esplode sugli abiti con fantasie geometriche e accostamenti vivaci, tra patchwork, righe e forme nuove, conquistando il mondo. Dalla moda lo stile Missoni si espanse ad altri settori come il design e l’arredo, portando lo stile della maison nei grandi resort e nelle case più belle.

    Quando Missoni, rappresentante del made in Italy in tutto il mondo, cercò di spiegare a parole l’essenza del suo stile, usò l’espressione “put together”, mettere insieme fantasie e colori come nessuno aveva fatto prima.

    Dopo una vita di successi e premi la tremenda notizia della scomparsa del figlio Vittorio durante un volo sopra l’arcipelago di Los Roques, in Venezuela, da cui, raccontano i familiari, non si è mai più ripreso. Ora l’azienda è affidata agli altri due figli: la maestria di “Tai” continuerà a vivere ancora.

    509

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Accessori Ultimo aggiornamento: Domenica 29/05/2016 08:10
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI