Omas: le penne stilografiche artigianali per chi ama lusso ed eleganza [FOTO]

Omas: le penne stilografiche artigianali per chi ama lusso ed eleganza [FOTO]

Una penna deve dare il piacere di scrivere, amava ripetere Armando Simoni, che nel 1925 fondò Omas, un'azienda caratterizzata dalla creazione di penne stilografiche e non, di altissima qualità e innovazione

da in Accessori, Penne
Ultimo aggiornamento:

    Omas, acronimo di Officina Meccanica Armando Simoni, nasce a Bologna nel 1925 grazie al desiderio imprenditoriale di Armando Simoni, che amava ripetere: “Una penna deve dare il piacere di scrivere”. La produzione delle penne Omas è artigianale, e conta oltre 100 fasi di lavorazione, dove la cura minuziosa di ogni dettaglio porta alla realizzazione di veri e propri capolavori per la scrittura. Ogni penna Omas diventa così un’opera unica ed irripetibile fra le più ricercate dai collezionisti, e simbolo dello stile “Made in Italy”.

    Nella sua vita produttiva, Omas si è contraddistinta per una notevole capacità di innovazione tecnica e qualità produttiva, entrando a far parte nell’olimpo delle aziende italiane più amate dal pubblico internazionale, e diventando una fra le marche più prestigiose per strumenti di scrittura preziosi.
    Il primo modello di rilievo prodotto dalla Omas fu la Penna del dottore, un modello in ebanite brevettato nel 1927, che in uno scompartimento posto all’interno del fusto della penna conteneva un termometro per la misura della febbre.
    La Omas fu una delle prime aziende italiane a passare alla celluloide, fra la fine degli anni ’20 e gli inizi degli anni ’30, producendo le sue penne, oltre che nei classici colori verde giada o blu lapislazzulo, anche in interessanti variazione cromatiche marmorizzate. Celluloide, ma anche altri materiali naturali come la resina di cotone, il legno, il titanio, l’oro e l’argento, fanno delle penne Omas dei prodotti unici ed esclusivi con una sorprendente piacevolezza al tatto.
    Con gli anni ’30 ha inizio una produzione che sarà caratterizzata dalla creazione di penne stilografiche e non, di altissima qualità e innovazione.

    Omas: le penne stilografiche artigianali

    Dopo la scomparsa di Armando Simonini nel 1958 furono la figlia Raffaella e il marito Angelo Malaguti a perpetuare lo spirito e la filosofia della casa bolognese.
    Con il 2000, il loro figlio Gianluca concluse la vendita di Omas per soli 6 milioni di euro al colosso francese Louis Vuitton Moët Hennessy del finanziere Bernard Arnauld, che alla fine del 2007 ha poi deciso di vendere il 90% delle quote al Xinyu Hengdeli Group, gruppo leader della distribuzione di prodotti di alta gamma in Asia.
    Questi passaggi di proprietà non hanno però mutato i valori di Armando Simoni, grazie ai quali la Omas continua a ideare, progettare e realizzare artigianalmente i suoi strumenti di scrittura nel medesimo laboratorio di Bologna.
    Negli ultimi decenni sono stati tra l’altro introdotti diversi modelli, cercando di inseguire la fascia alta del mercato e degli oggetti di lusso, riportando anche in produzione alcuni modelli in celluloide simili a quelli degli anni ’30.

    498

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AccessoriPenne Ultimo aggiornamento: Venerdì 23/01/2015 16:18
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI