Speciale Natale

Penfolds Wine svela il suo Block 42 Cabernet Sauvignon da record

Penfolds Wine svela il suo Block 42 Cabernet Sauvignon da record

Penfolds Wine, casa vinicola australiana, ha lanciato un'edizione speciale del suo Block 42 Cabernet Sauvignon del 2004, limitata a 12 bottiglie: con un prezzo di 168mila dollari è la più costosa al mondo

da in Accessori
Ultimo aggiornamento:

    Penfolds vino

    Se pensiamo ai vini pregiati vengono subito il mente la Francia o l’Italia, ma per quanto riguarda il vino più pregiato e costoso al mondo ora il titolo passa all’Australia. Qui Penfolds Wine ha lanciato un’edizione limitata del suo Block 42 Cabernet Sauvignon del 2004 che, con un costo di 168mila dollari, diventa il vino più costoso venduto direttamente dalla cantina produttrice. Definito uno dei migliori Cabernet mai prodotti in Australia, ora arriva sul mercato con un’edizione limitata a soli dodici bottiglie, che scateneranno gli interessi degli intenditori.

    Per gli amanti delle bottiglie preziose e pregiate spesso il mercato offre rarità in arrivo dal passato, ma anche le produzioni più recenti si dimostrano all’altezza dei palati più esigenti.

    Il caso del Block 42 Cabernet Sauvignon di Penfolds lo dimostra. Vendemmia del 2004, il vino è uscito nel 2007 e ha da subito ricevuto ottime recensioni. Steiman Harvey, editor di Wine Spectator, una delle bibbie dell’enologia, lo ha definito come il miglior Cabernet mai prodotto in Australia.

    Già dalle prime uscite aveva attirato l’attenzione degli appassionati tanto che una bottiglia di Block 42 aveva stabilito nel 2007 il record come il vino più costoso mai venduto in Nuova Zelanda con un prezzo finale di 18mila dollari.

    La maison vinicola ha così scelto di mettere in vendita un’edizione limitata e per rendere ancora più speciale la produzione, ha voluto una bottiglia d’artista.

    Dalla stessa Penfolds usano il termine “fiala” per descriverla: la bottiglia è infatti una vera fiala custodita in una struttura conica di vetro a sua volta sorretta da una confezione di legno.

    La bottiglia è stata progettata e realizzata da Nick Mount, un artista del vetro di Adelaide, nome scelto dalla maison per essere “il giusto tributo al miglior vino dell’Australia del Sud”, come ha commentato il presidente della Penfolds Peter Gag in occasione della sua presentazione.

    Tutto è stato pensato per rendere unica la sua degustazione: una volta acquistato il vino, la maison invierà uno degli enologi del suo team a spiegare come procedere all’apertura della bottiglia d’artista, grazie a un set specifico di utensili in argento e tugsteno duro.

    Il lancio ufficiale è avvenuto lo scorso 28 giugno a Mosca alla presenza del direttore della maison. Dodici le bottiglie a disposizione di cui una riservata al museo del marchio e una che verrà messa all’asta per beneficenza: le restanti dieci saranno messe in vendita, due nel Nord America, due in Europa, tre in Asia e tre in Australia e Nuova Zelanda.

    465

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Accessori

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI