Per un febbraio all’insegna della tradizione, non perdete il Carnevale di Viareggio

Per un febbraio all’insegna della tradizione, non perdete il Carnevale di Viareggio

Il Carnevale di Viareggio è uno degli eventi più importanti del nostro Paese

da in Eventi, Per pochi intimi, carnevale, toscana
Ultimo aggiornamento:

    Carnevale di Viareggio

    Se vi trovate a soggiornare in Toscana durante il mese di febbraio, non potete rinunciare a uno degli appuntamenti tradizionali più amati dell’anno, il Carnevale di Viareggio. Nato ufficialmente nel febbraio del 1873 dall’idea di alcuni giovani di fare una sfilata di carrozze per festeggiare il Carnevale all’aperto, da allora è diventato una delle feste più spettacolari d’Italia e rinomata in tutto il mondo. Ancora oggi richiama un pubblico vastissimo proveniente da ogni parte d’Italia e del globo, turisti e visitatori di tutte le età che si presentano a Viareggio per condividerne la tradizionale atmosfera gioiosa e spensierata.

    Il Carnevale di Viareggio, fin dal 1925 ha fatto propria la filosofia del recupero e del riciclo, tramite la tecnica manuale della cartapesta o carta a calco. E’ incredibile come da mezzi così poveri come la carta di giornale, la colla di farina, la creta, i giunchi e il gesso si sviluppino carri allegorici così grandi, colorati e particolari da diventare motivo di vanto e lustro per la cittadina toscana, comunicando con le loro immagini grottesche sorrisi e buonumore.

    Simbolo del Carnevale di Viareggio è la maschera di Burlamacco, un pagliaccio con un ensemble di indumenti sottratti alle maschere italiane della Commedia dell’Arte: la tuta a scacchi biancorossi richiama il vestito a pezzi di Arlecchino, il pompon da cipria è preso in prestito dal camicione di Pierrot, il copricapo rosso ricorda quello in testa a Rugantino, la gorgiera bianca assomiglia a quella di Capitan Spaventa, mentre il mantello nero è rubato al costume di Balanzone. Il nome Burlamacco, inventato da Uberto Bonetti nel 1931, deriva da quello di Buffalmacco, pittore fiorentino e personaggio del Decamerone.

    Il Carnevale di Viareggio del 2013 è ricco di eventi e inizierà domenica 3 febbraio con i tre colpi di cannone delle ore 15 che daranno il via al primo Grande Corso Mascherato di apertura. Saranno cinque i grandi corsi mascherati dell’edizione 2013, che si terrà dal 3 al 24 febbraio. Protagonisti indiscussi delle spettacolari parate sono come sempre i giganti di cartapesta dei carri allegorici che sfileranno sul grande palcoscenico dei viali a mare accompagnati dalle mascherate in gruppo.

    I carri torneranno sui Viali a Mare domenica 10 febbraio 2013 per il secondo Corso Mascherato di Gala, che inizierà nel pomeriggio e continuerà in edizione serale. Il Terzo Corso Mascherato si terrà martedì 12 febbraio. Domenica 17 febbraio alle ore 15, invece, è in programma il Corso Mascherato della Tabernella, mentre il gran finale si svolgerà domenica 24 febbraio con il Corso Mascherato notturno di chiusura che si concluderà con la lettura dei verdetti della giuria e con il tradizionale spettacolo pirotecnico.

    Ma l’anima più genuina del Carnevale di Viareggio sono le feste rionali: durante il mese di febbraio, tutti i quartieri della città trasformano le proprie strade e piazze in un palcoscenico per gli spettacoli con balli e musica dal vivo. Ampio spazio è dedicato anche alla cultura, alle commedie musicali in vernacolo, agli immancabili appuntamenti enogastronomici nei migliori ristoranti della città e a tante altre importanti iniziative.

    Per il programma completo, visitate il sito ufficiale del Carnevale di Viareggio.

    547

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EventiPer pochi intimicarnevaletoscana
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI