Salone del Gusto 2016 a Torino: l’evento da non perdere della città piemontese

Salone del Gusto 2016 a Torino: l’evento da non perdere della città piemontese

Novità per il Salone del Gusto 2016 a Torino: nuove sedi, nuove date e un nuovo programma tutto da scoprire

da in Eventi, Food & Drink, Viaggi
Ultimo aggiornamento:
    Salone del Gusto 2016 a Torino: l’evento da non perdere della città piemontese

    Dal 22 al 26 settembre Torino ospiterà il Salone del Gusto 2016, l’attesissimo appuntamento con l’eccellenza gastronomica mondiale. L’evento diventa da quest’anno Terra Madre Salone del Gusto, in onore del progetto ideato da Slow Food nel 2004, volto a riunire le piccole realtà del settore agroalimentare. Saranno tantissimi gli appuntamenti che animeranno il capoluogo piemontese: dal cibo al buon bere, ma anche un’occasione per conoscere meglio la città di Torino e la sua storia fatta di cinema, arte e molto altro. Scopriamo insieme i dettagli di questo appuntamento che animerà il mese di settembre.

    Nuovo nome, quindi, ma soprattutto, ingresso gratuito, nuova sede e un programma ricco e appetitoso, dedicato al tema “voler bene alla terra”. Non più sede fissa al Lingotto, ma più sedi sparse per la città per una ventesima edizione davvero speciale che coinvolgerà centro e periferie, attirando migliaia di appassionati e artigiani del cibo.

    Le strade, le piazze, i palazzi storici, i parchi, i teatri e le residenze reali ospiteranno i vari food truck, le cucine su ruote, i forum e gli appuntamenti didattici per grandi e piccoli. La Casa d’Aste di Bolaffi sarà il luogo prescelto per i Laboratori del Gusto dedicati all’affascinante mondo della mixology, alla scoperta di cocktail e distillati prestigiosi per un approccio consapevole con il bere miscelato.

    Per i curiosi e i buongustai, da non perdere il Mercato del Salone del Gusto, all’interno di uno degli spazi verdi in città più belli d’Italia: il Parco del Valentino. Qui tra i viali alberati sarà possibile scoprire sapori nuovi e inesplorati oltre ad incontrare produttori e artigiani del cibo, provenienti dai cinque continenti. Tra i prodotti più interessanti, il miele di ape mandaçaia della Caatinga dal Brasile, il formaggio verde di Tcherni Vit dalla Bulgaria e le ostriche naturali della Bretagna dalla Francia.

    Ovviamente non mancheranno anche specialità Made in Italy come l’olio extravergine italiano, il fico secco reale di Atessa e la patata Turchesa abruzzese, vere e proprie eccellenze gastronomiche di casa nostra.

    E per gli amanti del buon bere, doppia chance: una prestigiosa enoteca sarà allestita nel cortile d’Onore di Palazzo Reale di Torino, dove degustare vini eccellenti e rarità nazionali ed estere e un laboratorio dedicato alla birra artigianale a cura dei mastri birrai statunitensi Greg Koch e Sam Calagione.

    Dulcis in fundo? Al Salone del Gusto di Torino troveremo anche La Via del Gelato: una strada dedicata all’arte fredda che si troverà sotto i portici di via Po. Qui gli artigiani della Compagnia Gelatieri prepareranno il gelato dal vivo, secondo la filosofia Slow Food del Buono, Pulito e Giusto. Nocciola, limone, gianduia, crema all’uovo della tradizione zoldana o il nuovo gusto dedicato alla Terra Madre? Ce ne sarà per tutti i gusti. A voi la scelta!

    565

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EventiFood & DrinkViaggi Ultimo aggiornamento: Giovedì 22/09/2016 14:12
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI