Speciale Natale

Sanremo: 6 cose da vedere oltre il Festival

Sanremo: 6 cose da vedere oltre il Festival
da in Città, Curiosità, Viaggi
Ultimo aggiornamento: Domenica 29/05/2016 08:10

    Sanremo 10 cose da vedere

    Tutto è pronto, giornali, tv e web ormai non parlano d’altro: sta per iniziare la 66° edizione del Festival di Sanremo, l’evento simbolo della televisione e della musica italiana. Perché, potrà piacere oppure no, ma il Festival della canzone italiana fa parte della memoria di tutti, con le sue canzoni, il gossip, la suspense del toto vincitore e, a volte, anche con le polemiche. Un rito quasi fuori dal tempo, che ogni anno a febbraio, per una settimana, porta Sanremo sotto i riflettori. Ma Sanremo non è solo il festival, è per esempio anche la città dei fiori, del celebre Casinò, oltre che una rinomata località turistica, molto amata nei secoli scorsi da principi, artisti e intellettuali di tutto il mondo, che qui costruirono magnifici palazzi. Ecco allora un piccolo assaggio di alcune tra le molte attrazioni di Sanremo: 6 cose da vedere oltre il festival, che potranno magari offrirvi lo spunto per programmare un week-end in questa affascinante cittadina della riviera ligure.

    porto vecchio

    Il porto vecchio è forse uno dei luoghi più suggestivi e più ricchi di storia di Sanremo, simbolo della sua vocazione marinara. Qui, al mattino potrete lasciarvi conquistare dall’allegro brusio delle bancarelle del pesce appena pescato e alla sera passeggiare lungo i pontili, alla ricerca di un ristorantino in cui gustare i piatti tradizionali della cucina ligure.

    piazza bresca

    Situata a pochi assi dal porto vecchio, con le immancabili palme e la sua monumentale fontana, Piazza Bresca è la più nota tra le caratteristiche piazzette della città. Oltre a essere infatti un punto di passaggio obbligato per chi vuole attraversare il centro, questa colorata piazza caratterizzata dalle tipiche case liguri alte e strette, è animata giorno e sera grazie ai numerosi locali che vi si affacciano.

    Villa Nobel

    Lo sapevate che Sanremo non è solo la città della canzone italiana, dei fiori e del casinò ma è anche la culla della scienza? Qui infatti venne a trascorrere l’ultimo periodo della sua vita Alfred Nobel, lo scienziato svedese inventore della dinamite e fondatore del celebre premio che prende il suo nome. Nobel decise di stabilirsi a Sanremo per poter condurre con tranquillità i suoi esperimenti, acquistando un’affascinante villa in stile moresco poco lontano dal mare. Oggi Villa Nobel e i suoi suggestivi giardini esotici sono aperti al pubblico: potrete visitare l’appartamento e il laboratorio dello scienziato, oltre che un interessante museo dedicato alle invenzioni del XIX secolo.

    Corso Matteotti

    Se amate lo shopping, Corso Matteotti dovrà essere allora una sosta obbligata del vostro soggiorno! Si tratta infatti della via principale più chic della città, su cui si affacciano le vetrine dei luxury brand più ricercati del mondo. E per concludere degnamente il vostro tour glamour in Corso Matteotti, non potrà certo mancare il selfie davanti al Teatro Ariston: un piccolo omaggio al Festival di Sanremo, sulla celebre passerella calcata dalle star!

    Chiesa Ortodossa

    La noterete di certo dal lungomare, per le sua inconfondibile architettura: stiamo parlando della Chiesa Ortodossa di Cristo Salvatore, un piccolo gioiello di architettura bizantina, che spicca tra i palazzi e gli alberghi del centro di Sanremo, poco distante dal Casinò. E’ il simbolo di un’epoca, tra la fine dell’800 e i primi del ’900, in cui Sanremo, con i suoi lussureggianti giardini e i suoi palazzi in stile liberty costituiva la meta preferita di molti aristocratici russi alla ricerca di un clima mite. La prima a scoprire la città ligure fu la moglie dello Zar Alessandro II, che la fece conoscere a nobili e intellettuali, tra cui spicca addirittura il nome di Tolstoj. Un turismo di lusso, che oggi Sanremo vuole tornare ad attirare, con nuove iniziative speciali rivolte ai miliardari russi.

    Città Vecchia

    Se amate i borghi antichi, da non perdere la città vecchia. Chiamata Pigna dagli abitanti di Sanremo, per la sua conformazione a strati lungo la collina, questa parte della città affonda le sue radici nel medioevo, quando gli abitanti si rifugiavano in altura per ripararsi dai capricci del mare e dalle incursioni dei pirati. Superate l’arco trecentesco che la separa dalla Sanremo moderna e divertitevi a passeggiare lungo il dedalo di stradine concentriche, alla scoperta del vecchio cuore della città: antichi palazzi riportati a nuovi fasti, accanto a molti altri dall’aspetto più decadente, piccole ma attive botteghe artigiane e negozi ormai abbandonati fanno della Pigna di Sanremo un luogo dalle mille anime, che di certo vi affascinerà.

    1100

    Speciale Natale

    ARTICOLI CORRELATI