Scarpe: I marchi di lusso scelgono i tacchi bassi

Le case di moda tagliano i centimetri delle scarpe per la prossima stagione

da , il

    La moda segue gli eventi, li anticipa, li cavalca oppure va per la sua strada? La domanda non è banale perché alla fine, ciò che è di moda, lo decretiamo noi con i nostri acquisti e il nostro modo di vedere le cose. In questo caso parliamo di scarpe. Può il tacco alto dirsi simbolo di “lusso” e quello basso “di recessione”? Potremmo dirla in altri termini: in questi 2 anni vi siete comprate scarpe basse o tacco 10? E soprattutto per questa estate cose vi siete regalate o pensare di regalarvi? Perché secondo quanto riportato dal Wall Street Journal molti stilisti stanno tornando a tagliare i loro stiletti, partendo dal basso.

    Manolo Blahnik, ad esempio, nel 2008 aveva messo in emporio scarpe tacco 15. Idem Christian Louboutin che si era spinto ancora più in alto. Ricordiamo anche il “volo” che due modelle fecero durante una sfilata Prada, dopo un camminata su veri e propri trampoli. Alto era bello insomma.

    Ora di fronte all’incertezza economica, sembra che il tacco basso sia tornato di “moda”. Karl Lagerfeld, durante le sue ultime apparizioni Chanel a Saint-Tropez, ha messo in mostra tacchi “kitten”, gattino, che di solito non raggiungono i 5 cm di altezza.

    Stessa strada seguita da Marc Jacobs, Roberto Cavalli ma anche Jimmy Choo (famoso per i suoi altissimi stiletti), si sono tutti dati, per le loro collezioni, al “low profile”, con tacchi molto bassi.

    Sembra che ci sia un ritorno alla eleganza “signorile-chic” del passato, un’eleganza meno “ostentata”, più consona ai tempi di crisi che abbiamo e stiamo attraversando.

    Questo ovviamente alimenta la domanda che ci siamo posti all’inizio. Sicuramente che moda e contesto economico vadano a braccetto è un dato di fatto. Molte case di lusso hanno dovuto ridimensionarsi, in quanto a prezzi soprattutto, per cercare di andare incontro ai portafogli più leggeri anche dei più facoltosi.

    Ma forse tutto questo è solo un gioco della moda. In effetti questo cambio di tendenza arriva mentre la crisi sembra in parte superata. O forse un messaggio. La crisi sembra passata ma quando si deve ricostruire bisogna sempre partire dal basso.

    Tornando a Jimmy Choo, sempre più conosciuto grazie a Sex and The City, la First Lady americana Michelle Obama ha fatto anch’essa sfoggio di kitten hells (questo il termine giusto) durante le sue ultime apparizioni ufficiali. I sandali che ha indossato sono i “Jasper” Rhinestones Jimmy Choo, appunto.

    Nella nostra fotogallery potrete vedere le creazioni pensate dalle varie case di moda senza dimenticare una che le anticipa tutte, anche in questo caso. Parliamo della piccola Suri Cruise. Vedere per credere!

    foto tratte da www.style.it

    foto tratte da www.dellamoda.it

    foto tratte da www.pourfemme.it

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati