Sergio Pininfarina è morto: addio al genio dell’auto made in Italy [FOTO]

Sergio Pininfarina è morto: addio al genio dell’auto made in Italy [FOTO]

Il mondo dell'auto e del design made in Italy piange la scomparsa di Sergio Pininfarina: dal suo genio e dalla collaborazione con Ferrari sono nate alcune delle vetture più belle

da in Accessori, Sergio Pininfarina
Ultimo aggiornamento:

    Il mondo dell’automobile perde uno dei suoi geni più grandi, Sergio Pininfarina, designer e genio dell’auto che ha dato vita alle più belle vetture made in Italy. Classe 1926, Pininfarina è scomparso lunedì notte dopo una lunga malattia. Ingegnere, presidente di Confindustria dal 1988 al 1992, nel 2005 era stato nominato senatore a vita. Il suo nome è legato alle vetture più esclusive e rivoluzionarie e specialmente a quelle firmate Ferrari. L’incontro con la casa di Maranello ha dato vita ad alcune delle auto più belle e ricercate al mondo. Una storia la sua costellata di successi in tutto il mondo che hanno fatto del nome di Pininfarina sinonimo di bellezza e stile made in Italy.

    Sergio Pininfarina è stata una delle personalità più importanti per il settore automobilistico: fu lui a trasformare l’azienda di famiglia in una vera realtà industriale, stringendo accordi con le più grandi case automobilistiche europee e in particolare italiane.

    Fu lui che riuscì a dare un tocco unico anche alla Ferrari, quando nell’incontro con Battista Farina ed Enzo Ferrari venne deciso di dare a lui la gestione dei rapporti con la casa del Cavallino Rampante.

    Sergio Pininfarina ha guidato per tanti anni con mano sicura l’azienda portandola nel mondo, nel solco di una tradizione di eleganza e stile costantemente rinnovata con i più alti standard di innovazione tecnologica e bellezza armonica”: così lo ricorda il cda e l’Azienda Pininfarina nel giorno della sua scomparsa.

    In queste parole sono compresi i termini che più descrivono il genio di Pininfarina: eleganza, stile, innovazione tecnologica e bellezza.

    Quando inizia a gestire l’azienda, Sergio si concentra in particolare sull’aerodinamica delle vetture e dal suo genio nascono alcune delle auto destinate a cambiare il mondo dell’auto. È soprattutto negli anni ’60 che vengono creati alcuni modelli più famosi: l’Alfa Romeo Spider “Duetto”, la Lancia Flaminia, Lancia Flavia coupé, la Dino 246 e le Fiat “124 Sport Spider”, “Dino Spider”, senza dimenticate la Ferrari Testarossa.

    Nel 1968, Sergio decide di fare il salto di qualità con la quotazione in borsa e inizia la collaborazione più proficua con la Ferrari. Il suo stile e la sua attenzione ai dettagli e alle linee si perfeziona anche grazie all’apertura della prima Galleria del Vento italiana, una delle sette al mondo in scala naturale, nel 1972, dopo anni di studi condotti in collaborazione con il Politecnico di Torino.

    La collaborazione con Ferrari vede nascere tutte le auto del Cavallino di serie, ma realizzando anche vetture esclusive su misura che negli anni hanno conquistato appassionati in tutto il mondo.

    Lo stesso Sergio Pininfarina qualche tempo fa raccontò il suo rapporto con Ferrari: responsabile del progetto di tutte le carrozzerie disegnate per la casa di Maranello, era anche il punto di contatto tra le due aziende, in grado di gestire il rapporto con Enzo Ferrari e poi con l’azienda.

    Di The Drake disse che “odiava la banalità e conosceva tutti i trucchi del mestiere”: per Enzo le automobili doveva unire l’eccellenza tecnica all’eleganza e alla bellezza autentiche, cosa che ha da sempre ispirato il suo lavoro per la casa del Cavallino Rampante come in tutti i suoi progetti.

    L’azienda nel corso degli anni si è poi dedicata al design in tutte le sue forme, spaziando in settori tra loro sempre diversi ma accomunati dallo stile unico del marchio.

    Un genio della bellezza su quattro ruote, che ha creato alcuni modelli tra i più esclusivi ed eccezionali, in grado di portare ovunque il marchio del made in Italy come sinonimo di bellezza e stile.

    626

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AccessoriSergio Pininfarina Ultimo aggiornamento: Domenica 29/05/2016 08:10
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI