NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Tiffany contro e-Bay: la Corte d’Appello salva la casa d’aste

Tiffany contro e-Bay: la Corte d’Appello salva la casa d’aste

Dopo 6 anni, la Corte di Appello di NY ha dato ragione alla più grande casa d'aste on-line non ritenuta responsabile della vendita di gioielli falsi (nel caso di specie Tiffany) che alcuni venditori proponevano sul sito

da in Aste, Case d'asta, Curiosità, In Evidenza, Tiffany
Ultimo aggiornamento:

    Tiffany

    Dal 2004 e-Bay si è dovuta difendere dalle accuse di danneggiare i più blasonati marchi di beni di lusso per aver permesso la vendita di merci contraffatte. Ora, dopo 6 anni, la Corte di Appello di New York ha dato ragione alla più grande casa d’aste on-line non ritenuta responsabile della vendita di gioielli falsi (nel caso di specie Tiffany) che alcuni venditori proponevano sul sito. La nota maison, resa celebre dal film “Colazione da Tiffany“, aveva portato e-Bay in tribunale accusandola di aver omesso di controllare la legittimità dei prodotti messi in vendita. Anzi, “e-Bay – sostiene Tiffany – sapeva e non ha fatto nulla”.

    Non è la prima vittoria del noto sito americano; anche nella causa intentata da L’Oreal, anche un tribunale di Parigi si è espresso a favore di e-Bay, assolvendola dall’asserito obbligo di controllo nella vendita di cosmetici contraffatti.

    Michael J. Kowalski, presidente di Tiffany & Co. non ci sta: “E-bay ha la responsabilità di tutelare i consumatori e promuovere la fiducia sul mercato”.

    Ma doccia fredda anche su questo punto. La Corte d’Appello ha sottolineato che e-Bay ha speso milioni per l’adozione di misure atte a stanare gli annunci illegali e riguardanti merce contraffatta.

    Dopo l’azione di Tiffany diversi altri marchi da Gucci a Dior e Vuitton, decisero di seguire la stessa strada.

    Ma già il giudice di primo grado mise un freno dichiarando che il comportamento di e-Bay era più che adeguato. Ora la conferma in Appello.

    Soddisfazione da e-Bay: la decisione è “una vittoria per i consumatori” ha commentato l’azienda e “legittima gli sforzi fatti nella lotta alla falsificazione“.

    345

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AsteCase d'astaCuriositàIn EvidenzaTiffany
    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati

    PIÙ POPOLARI