Tiffany, le opere di vetro in mostra in Virginia

Fino al 15 agosto sarà possibile visitare la mostra “Tiffany, colore e luce” presso il Virginia Museum of Fine Arts a Richmond

da , il

    tiffanys

    Torniamo a parlarvi di mostre di oggetti di lusso. Da queste ore fino al 15 agosto sarà possibile visitare la mostra “Tiffany, colore e luce” presso il Virginia Museum of Fine Arts a Richmond. Un appuntamento imperdibile per i fan delle creazioni di Louis Comfort Tiffany, famosissimo per le sue opere di Art Nouveau in mosaici di vetro legato con stagno, che prese il nome di “vetro Tiffany”. La mostra comprende oltre 170 opere dell’artista, da oggetti in vetro, a finestre con vetri piombati, alle celebri lampade oltre ad altri elementi decorativi.

    Quattordici degli oggetti in mostra provengono dalla collezione, di fama internazionale, VMFA. “La nostra collezione di tesori di Tiffany ha permesso alla Virginia Museum of Fine Arts di guadagnarsi la definizione di luogo unico negli Stati Uniti per le opere di questo genio dell’arte decorativa americana”, afferma il direttore Alex Nyerges.

    Louis Comfort Tiffany era figlio di Charles Lewis Tiffany, il fondatore di Tiffany & Company a New York City. Ha studiato arte a New York e Parigi. Ha creato la Tiffany Glass Company, che divenne Tiffany Studios. In pochi anni divenne una realtà consolidata capace di dare lavoro a oltre 300 artigiani, di cui la maggior parte donne.

    Molti esempi del suo lavoro sono conservati al Metropolitan Museum of Art di New York. In questa sede è possibile ammirare una vasta collezione di vetro colorati, mosaici murali in vetro, oltre a lampade da scrivania e vasi sempre in vetro.

    L’anno di svolta fu il 1889, quando egli intraprese una nuova tecnica per l’uso di vetro opalescenti, tecnica che non era accettata dalle scuole dei vetrai tradizionali che continuavano ad applicare le vecchie metodologie gotiche.

    I suoi vetri colorati furono subito apprezzati ed esposti nelle fiere e gallerie più importanti dell’epoca. Tiffany continuò a lavorare con il vetro colorato e con le composizioni a mosaico in vetro e la maggior parte dei suoi lavori furono realizzati per chiese anche se Tiffany preferiva i temi paesaggistici a quelli religiosi.

    foto tratta da www.artdaily.org

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati