NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Tradizione e innovazione si incontrano al Ristorante Grantosco di Grosseto

Tradizione e innovazione si incontrano al Ristorante Grantosco di Grosseto

Il Ristorante Grantosco ci offre i veri sapori della Maremma Toscana, in un viaggio tra i profumi e la storia di Grosseto, accompagnati dalla nostra Giovanna Faverio

da in Cucina, Per pochi intimi, Ristoranti di Lusso
Ultimo aggiornamento:

    Grantosco

    Preservare la produzione locale, sia in termini enologici che gastronomici è fondamentale. E’ per questo motivo che mi ritrovo spesso a mettere in luce le attività della nostra penisola che per propria politica decidono di portare avanti questi dettami. Uno di questi posti è Grantosco, ristorante situato nel cuore del centro storico di Grosseto, ideale per tutti i buongustai che vanno in cerca di armonia e benessere a tavola. Ottorino Mauri, chef di Grantosco, è orgoglioso di proporre ai suoi ospiti piatti e vini che ricalcano alla perfezione la storia, la ricerca e l’innovazione del territorio maremmano.

    Gli ingredienti che costituiscono i piatti serviti da Grantosco sono talvolta poveri e altre nobili, ma hanno tutti pari dignità e vengono preparati con amore cercando sempre di non stravolgere i sapori e i profumi della Toscana. Anche in cucina, come nella vita, delicatezza e rispetto sono fondamentali.
    La tradizione maremmana offre una sensibilità antica, riproposta quotidianamente in chiave più moderna grazie a un’innovazione volta alla ricerca del benessere, che porta alla creazione di piatti via via più salutari e leggeri.

    Anche la cantina di Grantosco rispecchia la tradizione e la preservazione delle produzioni locali. La carta dei vini presenta numerosi rossi e bianchi, eccellenze della Maremma, dal momento che i piccoli produttori locali non sono considerati fornitori, ma veri e propri partner di un progetto di crescita. Sono altresì presenti altri vini, anche importanti, che vengono però classificati come “ospiti”.

    Altro punto di distinzione di Grantosco a Grosseto è la professionalità del suo personale di sala. Il cameriere tradizionale del ristorante è in realtà un vero e proprio assistente di sala, che si distingue per la conoscenza delle lingue e delle regole del servizio, ma anche per abbigliamento personale e comportamento.

    Ma a spiegare la filosofia che sta dietro a Grantosco ci ha pensato Ottorino Mauri, chef di cucina del ristorante grossetano che ha svelato:
    La filosofia di Grantosco ruota intorno al concetto “far star bene”. Arredamento, apparecchiatura, divisa del personale e tutto ciò che è visibile, fa parte di un progetto coordinato in cui tutti i dettagli concorrono alla formazione del mood Grantosco.

    [...] La nostra cucina è altamente tecnologica, utilizziamo in massima parte il sottovuoto e la vasocottura, ed altre tecniche apparentemente più tradizionali. La novità risiede nel fatto che tutte queste tecniche sono state implementate in un unico sistema che abbiamo definito cucina composita. Questo sistema ci consente di fare alta cucina senza i problemi che l’alta cucina comporta in termini di personale e di spazi adeguati. Infatti noi differiamo la preparazione dal servizio in modo tale che anche in presenza di una carta piuttosto ampia quale quella di Grantosco, non è il cliente che aspetta il cibo, bensì è il cibo che aspetta il cliente. [...] Poniamo molta attenzione alla qualità delle nostre preparazioni attraverso un percorso di ricerca che abbiamo trasformato in un processo che metodicamente viene applicato. Seguiamo con rigore la stagionalità e la territorialità e rispettiamo la tradizione innovandola attraverso la tecnologia e la creatività orientata non allo stupore ma al benessere del cliente. Quindi quella di Grantosco è una cucina sobria e leggera, mai opulenta, molto in linea con la tradizione toscana fatta di abbinamenti semplici e naturalmente perfetti.

    Grantosco
    Via Solferino 4
    58100 Grosseto
    Sito web

    Se avete intenzione di trascorrere un periodo di vacanza in Toscana, date un’occhiata alle proposte di Cernobbiodeluxe: http://www.cernobbiodeluxe.it/toscana.html

    612

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CucinaPer pochi intimiRistoranti di Lusso
    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati

    PIÙ POPOLARI