Un vigneto da centro acri in Virginia per il miliardario Donald Trump

Nuovo acquisto per Donald Trump, nuovo proprietario della Kluge Estate Winey, azienda vinicola in Virginia, appartenuta all'amico John Kluge e acquistata per 7,5 milioni di dollari

da , il

    vigneto trump

    Donald Trump è il nuovo proprietario del vigneto Kluge Estate Winey, azienda vinicola di cento acri in Virginia, appartenuto in precedenza a John Kluge, eletto nel 1987 l’uomo più ricco degli Stati Uniti. Alla morte di Kluge, avvenuta lo scorso anno, il terreno è passato alla ex moglie Patricia che ha messo all’asta il vigneto, ora acquistato da Trump, suo amico da tempo. Complice la crisi però, il vigneto, costato a suo tempo la cifra di 70 milioni di dollari, è passato al nuovo proprietario per la “modica” cifra di 7,5 milioni di dollari.

    I miliardari sono soliti spendere cifre folli per acquistare immobili di prestigio, ma per Donald Trump si è trattato più di un investimento “personale”. Il magnate statunitense ha infatti comprato l’azienda vinicola, lasciando alla signora Kluge la direzione, in modo da proseguire la vinificazione.

    Trump infatti ha specificato di non aver esperienza e competenza nel settore e perciò affiderà la gestione all’amica Patricia, anche per ricordare il suo amico John che aveva investito molto nel vigneto.

    Il mercato dei vini pregiati, pur producendo bottiglie rarissime, ha subito gli effetti della crisi economica.

    È bastata però la notizia dell’arrivo di Trump come nuovo proprietario del vigneto a dare la scossa al settore, come ha sottolineato Todd Haymore, segretario del dipartimento d’agricoltura della Virginia. Contando sulla fama del nome Trump ora i produttori della Virginia sperano di far ritornare in auge i loro vini.

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati