Speciale Natale

Valentino apre il suo primo flagship store in Sudamerica

Valentino apre il suo primo flagship store in Sudamerica

Valentino ha aperto il suo primo flaghip store in Sudamerica, a San Paolo, Brasile, all'interno del shopping mall Cidade Jardim: 190 mq dedicati alle collezioni della maison

da in Accessori
Ultimo aggiornamento:

    valentino sanpaolo

    Valentino sbarca in Sudamerica con l’apertura del suo primo flagship store nel continente, per la precisione a San Paolo, Brasile, all’interno dello shopping mall Cidade Jardim. Lo spazio è stato disegnato da Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli è stato progettato dall’architetto David Chipperfield: 190 mq dedicati alle collezioni ready to wear della maison, scarpe, borse e accessori dedicati specialmente all’universo femminile. Lo store ricorda quello inaugurato dalla maison a Milano, in via Montenapoleone e segna l’ingresso dello storico marchio del lusso made in Italy in Brasile.

    Per la maison l’apertura del flagship store di San Paolo fa parte della nuova strategia di espansione, come ha spiegato Stefano Sassi, a.d. del gruppo, qualche giorno fa alla Reuters. “Ci saranno nuove boutique in tutto il mondo”, le sue parole che hanno così anticipato le aperture della maison.

    Per lo storico gruppo italiano lo store in Brasile è dunque il primo passo di una nuova strategia che punta al rilancio internazionale del brand: non che un nome del calibro di Valentino ne abbia bisogno, ma il mercato del lusso si sta evolvendo e anche le griffe storiche si stanno adeguando.

    Lo stesso gruppo è stato di recente acquistato da Mayhoola for Investments Spc, società partecipata da un “primario investitore” del Qatar: il paese mediorientale ha acquisito l’intera partecipazione dal fondo Permira e dalla famiglia Marzotto che detenevano rispettivamente l’80 e il 20 percento del gruppo.

    Nonostante qualche perplessità, l’accordo è arrivato al termine di una nuova fase storica per la maison iniziata nel 2007 con il ritiro del suo creatore, Valentino Garavani, dopo 45 anni di attività.

    Lo stato di salute, dopo un primo momento di difficoltà, è più che buono visto che il 2011 si è chiuso con un fatturato di 322 milioni di euro e una crescita del 60% tra il 2009 e il 2012.

    Non causale anche la scelta del Brasile, paese che si prepara a svolgere un ruolo da protagonista nel settore del lusso.

    Gli ultimi studi da parte degli analisti vedono infatti il colosso sudamericano affiancato alla Cina come nuovo mercato fondamentale per tutte le griffe e le maison: stando ai dati il sorpasso da parte dei “nuovi” paesi ai danni dell’Europa dovrebbe arrivare nel 2017.

    Nel frattempo le maison si sono attrezzate con nuove aperture: nelle scorse settimane a San Paolo è sbarcato anche Cartier che, nello stesso centro commerciale, ha aperto la sua più grande boutique del Sudamerica. Per chi volesse andare in Brasile ora ci sono anche gli indirizzi giusti dove dedicarsi allo shopping.

    461

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Accessori

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI