Speciale Natale

Van Cleef & Arpels Midnight Planétarium, stelle e pianeti si indossano al polso [FOTO]

Van Cleef & Arpels Midnight Planétarium, stelle e pianeti si indossano al polso [FOTO]

Van Cleef & Arpels firma il Midnight Planétarium, splendido orologio astronomico che indica l'esatta posizione e rotazioni di sei pianeti del Sistema Solare

da
Ultimo aggiornamento:

    Tutta la magia di un planetario racchiusa in un orologio da portare al polso. È Midnight Planétarium, splendida creazione di Van Cleef & Arpels che raggiunge un traguardo unico: osservare l’esatta posizione dei pianeti del Sistema Solare con un semplice movimento del polso, portando sempre con sé un angolo di cielo. Nessuna lancetta o display digitale ma piccole sfere in materiali preziosi e semipreziosi che ruotano attorno a una pietra centrale in oro rosso. L’orologio è il nuovo capitolo della serie Astronomie Poétique, inaugurato dalla maison nel 2006: presentato al Salone dell’Alta Orologeria di Ginevra, ha un costo di circa 180mila euro.

    Tra i gioielli, le ispirazioni per il mondo dell’arte e grandissimi orologi che esprimono tutta la maestria di Van Cleef & Arpels, il Midnight Planétarium ha un posto di rilievo.

    La maison ha sviluppato il Midnight Planétarium in collaborazione con Christiaan van der Klaauw, casa di alta orologeria specializzata in orologi astronomici: dall’unione delle loro competenze è nato un planetario vero e proprio da portare al polso.

    Non ci sono lancette o display digitale: al centro una piccola sfera in oro rosso rappresenta il Sole, attorno alla quale ruotano dei altre piccole sfere, di materiali preziosi e semipreziosi, ognuna a indicare un diverso pianeta. Oltre alla Terra, ci sono Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno: di ognuno viene seguito il periodo di rivoluzione intorno al Sole, secondo la reale orbita.

    In questo modo Mercurio, la più vicina al centro, impiegherà 88 giorni per un giro completo; Venere 224; Marte 687, la Terra 365 giorni, 6 ore, 9 minuti e 10 secondi; Giove e Saturno, i più lontani dalla nostra stella, rispettivamente 12 e 29 anni. Per scelta della maison, non sono stati inseriti Urano e Nettuno che hanno tempi lunghissimi: per un giro completo impiegano rispettivamente 84 e 124 anni.

    La riproduzione del Sistema Solare è stata ottenuta con il movimento meccanico a carica automatica Roger Dubuis RD821, messo a punto dalla Christiaan van der Klaauw, che ne ha personalizzato il movimento con un totale di 396 componenti, alloggiandolo all’interno di una cassa in oro rosso da 44 mm.

    Le piccole sfere sono incastonate su dischi di avventurina, minerale con piccoli cristalli di quarzo che dà l’effetto del cielo stellato. Oltre alla posizione esatta dei sei pianeti, si può anche leggere l’ora, indicata nel disco delle 24 ore da una piccola stella cometa: lo scarto di errore è di circa 15 minuti, ben poco rispetto alla precisione con cui è misurato il moto dei pianeti.

    Il Midnight Planétarium ha un costo di circa 180mila euro ed esiste anche in una versione gioiello, con diamanti baguette incastonati nella lunetta, al costo di 240mila euro.

    476

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI