Vendite in rialzo nel 2012 per Lvmh

Vendite in rialzo nel 2012 per Lvmh

lvmh louis vuitton

Il settore del lusso non sembra conoscere la parola crisi, anche in un momento così delicato come quello attuale. La holding del lusso Lvmh ha infatti chiuso il primo trimestre del 2012 con un rialzo nelle vendite del 25%, pari a 6,58 miliardi di euro. Una crescita a due cifre per il numero uno del settore, che racchiude marchi come Louis Vuitton, Celine, Givenchy e Bulgari tra gli altri. A trainare il gruppo la crescita in Asia e Stati Uniti, ma anche l’Europa, nonostante il momento difficile ha fatto registrare una buona performance. Il momento è più che positivo per il gruppo: gli analisti si aspettavano un fatturato in crescita del 22%, soglia già superata.

Lvmh conferma “una dinamica eccellente all’inizio di quest’anno con progressi particolarmente evidenti in Asia e negli Stati Uniti e una buona crescita in Europa, nonostante l’ambiente difficile“, spiega una nota del gruppo.

Il settore del lusso sembra aver ingranato la marcia dopo la crisi degli scorsi anni: lo confermano i dati del settore e i ricavi alle stelle per le maggiori maison.

Questo è dovuto in larga parte all’apertura nei confronti dei nuovi mercati, in particolare l’Asia e una buona tenuta negli Stati Uniti.

Per il colosso francese tutti i numeri sono più che positivi: ottimo il comparto moda con Louis Vuitton che continua la crescere del 12% nelle vendite.

Bene anche il settore vini e liquori con un + 16% grazie sia alla crescita nelle vendite di champagne (+5%), ma soprattutto delle buone performance di Hennesy Cognac che segna + 9%.

Ottima anche la prestazione di Bulgari, entrata lo scorso anno nel gruppo, che ha trascinato la diviosione gioielli e orologi a + 17%.

315

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Gio 19/04/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento