Speciale Natale

Veuve Clicquot al Fuori Salone 2010: intervista a Sèbastien Fortuna

Veuve Clicquot al Fuori Salone 2010: intervista a Sèbastien Fortuna

My Luxury intervista Sebastien Fortuna, Brand Manager Italia di Veuve Clicquot, la maison presente al Fuorisalone 2010 che quest'anno ha presentato un letto molto particolare e la "gloriette"

da in Curiosità, Design, Eventi, Fuorisalone 2016, Marchi di Lusso, Milano, Primo Piano, Veuve Clicquot
Ultimo aggiornamento:

    Calato il sipario sul Salone del Mobile e Fuori Salone 2010, vi proponiamo l’intervista che abbiamo realizzato durante la manifestazione a Sebastien Fortuna, Brand Manager di Veuve Clicquot Italia. Vi avevamo parlato della presenza al Fuori Salone della celebre casa di champagne francese e non abbiamo mancato all’appuntamento con Clicquotsphere: lo spazio allestito da Veuve Clicquot in via Tortona, per ospitare le sue installazioni di design e naturalmente anche le sue bollicine!

    Abbiamo chiesto a Sebastien Fortuna del legame dell’azienda francese con il Fuori Salone milanese che dura dal 2005. Quest’anno, ci spiega Fortuna, Veuve Clicquot ha voluto affidare la realizzazione dei suoi progetti a due società di design: i Fratelli Campana che hanno realizzato la “gloriette” e Mathieu Lehanneur che ha realizzato la “capsule”. Le due creazioni andranno ad arredare l’Hotel du Marc di Reims, residenza privata della famiglia Clicquot che dopo essere stata ristrutturata aprirà le porte il prossimo anno.

    Nello specifico, Sèbastien Fortuna ci parla delle opere delle quali avevamo accennato prima del Fuori Salone. La prima creazione studiata dai Fratelli Fernando ed Umberto Campana si ispira ad una loro famosa sedia che hanno sviluppato riferendosi alle “gloriette” di tradizione francese, come a unire i due mondi. La “Campana Pavilion” sarà posta nel giardino dell’Hotel du Marc di Reims.

    Salendo le scale ci ha accolto la seconda istallazione di Mathieu Lehanneur, “la capsula dei sogni“: un letto particolarissimo su un piano e circondato da un pannello scorrevole. Fortuna ci spiega che la creazione rappresenta davvero una novità. E lo è di sicuro, visto che scopriamo a cosa serve; la “capsule”, come la pronuncia lui, aiuterà gli ospiti dell’Hotel du Marc a riprendersi al meglio dal jet lag al loro arrivo, ad esempio.

    E’ una camera di recupero-sincronizzazione rapida, basata sugli studi fisiologici condotti nei centri medici che si occupano delle malattie del sonno. La creazione, strizza un pò l’occhio alla storia della Maison Clicquot perchè la stessa Barbe-Nicole Ponsardin era una famosa insonne, o è anche un’evocazione di tutte le bottiglie di Champagne di cui si dice che “dormono” nelle cantine Veuve Clicquot.

    Sebastien Fortuna ci parla anche dei progetti per quanto riguarda il mondo internet, il sito di Vevue Clicquot e il loro modo di comunicare con il pubblico della rete.

    L’intervista si fa sempre più divertente perchè costringiamo Sebastien a parlarci della sua passione: le auto da corsa e le Porsche. Per il giovane Brand Manager caratteristica fondamentale per innamorarsi di un’auto è l’emozione alla guida: l’auto deve essere scattante, offrire prestazioni elevate… come un’Alfa Romeo 33 del 1968.

    514

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CuriositàDesignEventiFuorisalone 2016Marchi di LussoMilanoPrimo PianoVeuve Clicquot

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI