Vigili a lezione di moda per riconoscere i falsi

Vigili a lezione di moda per riconoscere i falsi

Vigili a lezione di moda

da in Accessori donna, In Evidenza, Luxury Brand, Moda
Ultimo aggiornamento:

    Borse Gucci false

    I vigili “sui banchi di scuola” a lezione di moda, per imparare a riconoscere facilmente, abiti, borse e accessori contraffatti. Se una volta bastava conoscere soltanto il codice, oggi gli agenti dovranno diventare dei veri e propri esperti di moda capaci di riconoscere una Gucci contraffatta da un’originale. Seduti sui banchi, a Genova, 25 vigili del Nac, il Nucleo antiabusivismo commerciale, che impareranno i segreti sei sarti e i trucchi per distinguere un falso da un prodotto originale; un’iniziativa che il comandante Roberto Mangiardi considera ormai fondamentale per porre un freno ad un fenomeno ormai in forte espansione.

    Agenti a scuola di griffe per ostacolare il commercio di articoli contraffatti in vendita nei mercati: in programma incontri di formazione con i consulenti delle grandi case di moda e in generale di quei marchi che risultano ormai i più contraffatti, come Louis Vuitton, Nike, Prada e Gucci.

    Saranno in grado di periziare un prodotto in modo da passare subito alla confisca e la distruzione senza attendere una consulenza delle case madri o di specialisti privati che costano cifre incredibili. Lo facciamo perché nonostante i numeri importanti dei sequestri non possiamo dire che va bene perché il fenomeno si espande”.

    Una strategia che prevede anche diversi interventi volti a sanzionare non solo chi vende ma anche chi compra merce contraffatta, anche se le varie proposte sono ancorain lavorazione sul tavolo delle trattative, e secondo il comandante una multa di 3.000 euro per coloro che acquistano merce contraffatta, non è la strada giusta per combattere l’abusivismo. E’ vero però che un divieto del genere non è di facile attuazione, a meno che non si convincano gli acquirenti che un acquisto del genere va apertamente contro l’economica del Paese, ed in tempo di crisi chi può risparmiare non si pone certo un problema del genere, pur di esibire un accessorio di lusso, anche se in effetti fasullo.

    Staremo a vedere se questi agenti esperti di moda riusciranno ad ostacolare almeno in parte la vendita di merce di lusso contraffatta.

    Foto tratta da Repubblica

    396

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Accessori donnaIn EvidenzaLuxury BrandModa
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI