Vinitaly 2010: botte da guinness e bottiglie da 9.800 euro

Vinitaly 2010: botte da guinness e bottiglie da 9.800 euro

Edizione da record quella del Vinitaly 2010, non solo per il numero di visitatori ma anche per altri eventi satelliti

da in Curiosità, Eventi, Fiere Di Lusso, Food & Drink, Primo Piano, Vini Pregiati, verona
Ultimo aggiornamento:

    Botte Magnifica

    Giornata da “bollino rosso” quella che si registra a Verona oggi per il Vinitaly. Su 17 mila posti auto disponibili, ben 10.500 sono stati occupati nella prima giornata di fiera. E oggi ci si aspetta un aumento per l’arrivo del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. E ad accoglierlo non saranno solo i visitatori ma anche un regalo unico nel suo genere che il Presidente riceverà da parte di Veronafiere. Si tratta di un “supervino” prodotto da Bertani di Grezzana nel 1928. Lo chiamarono “Acinato“, l’antico modo per definire un vino scelto proveniente dalle uve più mature. Di quella partita (circa 8 mila litri) ne sono rimaste appena una ventina di bottiglie che sono vendute al prezzo di 9.800 euro.

    Il motivo è presto detto. L’Acinato fu imbottigliato in bottiglie di vetro soffiato, sigillato con cera d’api e nascosto durante la seconda guerra mondiale quando le cantine vennero occupate dai militari, come spiega l’enologo Cristian Ridolfi.

    Dopo il ritrovamento, nel 1984, ci si accorse che il vino migliorò in 80 anni arricchendosi di sapori e retrogusti.

    Ma le sorprese di questo Vinitaly non si esauriscono qui. E’ stata inaugurata anche la botte per affinamento più grande del mondo. Si chiama “Magnifica” ed è alta 4 metri e mezzo, pesa 5 tonnellate e può contenere fino a 33.300 litri.

    Finirà in una nicchia costruita dalle Cantine Tommasi di Pedemonte e verrà riempita con Amarone del 2007, prodotto dalle stesse Cantine. La botte invece è stata costruita dalla trevigiana Garbellotto con legni di rovere della Foresta Nera di Francia e Croazia.

    Per Giancarlo Tommasi, dell’azienda vitivinicola, il vino buono non sta nella botte piccola perchè, spiega, che in uno spazio più grande il vino viene contaminato meno e invecchia più lentamente.

    357

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CuriositàEventiFiere Di LussoFood & DrinkPrimo PianoVini Pregiativerona
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI