Vivere l’arte al Guggenheim

Vivere l’arte al Guggenheim

Il museo Guggenheim di New York offre un pacchetto particolare per gli amanti dell'arte, ma che siano anche facoltosi

da in Alta Società, Arte, Curiosità, Mostre, New York
Ultimo aggiornamento:

    Se la cultura museale italiana vive un momento di crisi, piuttosto che piangere sul latte versato dovremmo importare dagli Stati Uniti un tendenza ormai molto diffusa, trasformare i Musei in Hotel part-time super confortevoli, rendendo all’utente un servizio pratico ed utile e permettendo al museo di sopravvivere finanziariamente.

    A seguire questo metodo «alternativo» in tempo di crisi è il prestigioso Guggenheim sulla quinta avenue di New York, che, a partire dalla prossima settimana, offrirà ai patiti dell’arte con un buon portafogli l’opportunità di passare una notte all’interno di una nuova istallazione d’arte contemporanea: «Revolving Hotel Room», una camera da letto girevole creata dall’artista belga Carsten Höller. Certo la maniera del Guggenheim è molto stravagante.

    Sborsando intorno ai 300 dollari, che potrebbero anche arrivare ad 800 dollari durante il periodo Natalizio, e perché no per Capodanno, qualche coppia abbastanza facoltosa potrà provare l’ebbrezza di aver vissuto un vera e propria esperienza artistica su un letto d’autore montato su una piattaforma girevole, con tanto di minibar situato sopra uno dei quattro dischi girevoli che effettuano una rotazione completa ogni due ore.

    Prima di mettersi a letto si potrà visitare il museo in pigiama, con gran comodità come se foste a casa vostra.

    Inclusi nel prezzo: bagno, doccia, pantofole e una sobria vestaglia per gli ospiti più discreti che desiderano coprirsi di fronte alle guardie, che ovviamente sorveglieranno il museo tutta la notte. Al loro risveglio il servizio comprende una magra colazione a base di caffè e croissant servita a letto.

    311

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alta SocietàArteCuriositàMostreNew York
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI