Speciale Natale

Zenith Stratos per Felix Baumgartner, l’orologio che ha infranto la barriera del suono

Zenith Stratos per Felix Baumgartner, l’orologio che ha infranto la barriera del suono

Zenith celebra il successo di Felix Baumgartner e del suo salto da record a cui ha partecipato con il cronografo El Primero Stratos Flyback Striking 10th, primo orologio a infrangere la barriera del suono

da in Accessori
Ultimo aggiornamento:

    zenith baumgarner

    Felix Baumgartner è il primo uomo ad aver infranto la barriera del suono con un lancio da record e con lui Zenith e il suo El Primero Stratos Flyback Striking 10th è il primo orologio che ha compiuto l’impresa. Il recordman è infatti testimonial della maison d’alta orologeria svizzera e con il cronografo ha raggiunto la velocità massima di 1.137 km/h saltando dalla stratosfera: un’impresa che è stata festeggiata anche da Zenith e che ha portato il cronografo negli annali dei grandi orologi che hanno segnato la storia.

    Il salto di Baumgartner è stato seguito da milioni di persone in tutto il mondo: dopo aver raggiunto un’altitudine di 39.045 metri a bordo di una capsula spaziale che si è librata grazie a un enorme pallone gonfiato di elio, l’esperto paracadutista austriaco si è lanciato con un volo in caduta libera durato 4’20” minuti, toccando la velocità massima di 1.137 km/h, prima di procedere con il paracadute aperto. Il salto è durato in totale 9’03” con momenti di paura quando sembrava che avesse perso il controllo.

    Alla fine l’atterraggio è stato perfetto: tre saltelli appena toccato il suolo e la felicità di Baumgartner e di tutto lo staff che lo ha seguito è potuta esplodere.

    Con lui c’era anche il cronografo Zenith che è diventato così il primo orologio ad aver infranto la barriera del suono. Dotato del movimento automatico più preciso al mondo, il cronografo vanta funzioni uniche come Striking 10th e Flyback, che lo hanno reso l’orologio ideale per l’impresa.

    Il salto da record ha messo alla prova l’affidabilità del cronografo alle condizioni più estreme tra temperatura, pressione bassa, velocità, attrito e urti.

    La scelta di partecipare all’impresa è stata fatta nel solco della storia di Zenith che ha spesso accompagnato gli esploratori di tutte le epoche nelle loro avventure.

    Lo ha ricordato anche l’a.d. della maison, Jean-Frédéric Dufour.

    Abbiamo avuto molti precursori in ambiti inesplorati e li abbiamo accompagnati nei loro progetti più incredibili”, ha dichiarato Dufour. “Dalla scoperta dell’esploratore Roald Amundsen del Polo Nord e Sud, alla lotta pacifica di Mahatma Gandhi per l’indipendenza dell’India, alla posa delle fondamenta dell’ecologia del Principe Alberto I di Monaco, la traversata di Louis Blériot della Manica, la carriera politica di John F. Kennedy; l’intrepido colonnello John-Snell Blashford nelle sue varie spedizioni come la sua ultima in Nepal, così come Johan Ernst Nilsson nella sua audace missione Pole2Pole. Ora anche Felix Baumgartner fa parte di questa schiera illustre”.

    Nonostante i rinvii dei giorni precedenti e le incognite di un salto fuori dall’ordinario, l’impresa si è rivelata un vero successo.

    “Felix Baumgartner e il suo El Primero Stratos Flyback Striking 10 hanno scritto un nuovo capitolo della storia. Siamo molto orgogliosi di essere parte di questo momento storico”, si legge nella nota della maison. “Mai prima d’ora un orologio aveva infranto la barriera del suono in caduta libera a più di 1.110 Km/h. Complimenti enormi per Felix e il Red Bull team di Mission Stratos!”. Un orologio non solo di lusso, davvero “spaziale”.

    567

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Accessori

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI