50 Best Restaurants 2018: Massimo Bottura riconquista il primo posto con la sua Osteria Francescana

L'Italia torna a dominare la classifica dei 50 ristoranti migliori al mondo del 2018: l'Osteria Francescana dello chef Massimo Bottura recupera lo scalino perso dall'anno scorso e torna a dominare dalla vetta del mondo. Ma non è l'unico italiano presente nella top fifty.

Pubblicato da Gaia Magenis Mercoledì 20 giugno 2018

50 Best Restaurants 2018: Massimo Bottura riconquista il primo posto con la sua Osteria Francescana

Un vero e proprio boato. Questo è quello che si è sentito quando, durante la conferenza dei World’s 50 Best Restaurants 2018 tenutasi a Bilbao, è stata annunciato il primo posto riconquistato dall’Osteria Francescana di Massimo Bottura. Una rivincita vera e propria che riporta l’Italia e il talento tricolore al primo posto tra i 50 migliori ristoranti del mondo.

Il ritorno di Bottura al primo posto

Italian Osteria Francescana named Best Restaurant 2018
L’Osteria Francescana, che aveva conquistato il primo posto nel 2016, aveva vissuto un anno di stop scendendo dal primo al secondo gradino. Ma il 2018 rivede splendere Massimo Bottura che, dopo aver inaugurato la Gucci Osteria a Firenze a inizio anno, torna oggi a conquistare il podio dei migliori ristoranti al mondo.

Con lui, sul palco per ritirare il premio, la moglie Lara Gilmore, compagna di gioie e avventure. “Gli chef nel 2018 hanno a disposizione una gran voce per dimostrare il cambiamento siamo tutti parte della stessa rivoluzione e tutti insieme possiamo essere parte del cambiamento” queste le parole di Bottura.

I ristoranti italiani premiati

Non solo Osteria Francescana: sono diversi i ristoranti che hanno conquistato un posto tra i 50 migliori ristoranti del mondo: al 16esimo posto Piazza Duomo ad Alba diretto dallo chef Enrico Crippa, al 23esimo Le Calandre a Rubano dello chef Massimiliano Alajmo e infine, al 36esimo posto Niko Romito con il suo Reale a Castel di Sangro.

La classifica del World’s 50 Best Restaurants 2018

  1. Osteria Francescana, Modena (Italia)
  2. El Celler de Can Roca, Girona (Spagna)
  3. Mirazur, Menton (Francia)
  4. Eleven Madison Park, New York (USA)
  5. Gaggan, Bangkok (Thailandia)
  6. Central, Lima (Peru)
  7. Maido, Lima (Peru)
  8. Arpège, Paris (Francia)
  9. Mugaritz, San Sebastian (Spagna)
  10. Asador Etxebarri, Atxondo (Spagna)
  11. Quintonil, Mexico City (Messico)
  12. Blue Hill at Stone Barns, Tarrytown (USA)
  13. Pujol, Mexico City (Messico)
  14. Steirereck, Vienna (Austria)
  15. White Rabbit, Moscow (Russia)
  16. Piazza Duomo, Alba (Italia)
  17. Den, Tokyo (Giappone)
  18. Disfrutar, Barcelona (Spagna)
  19. Geranium, Copenhagen (Danimarca)
  20. Attica, Melbourne (Australia)
  21. Alain Ducasse au Plaza Athénée, Paris (Francia)
  22. Narisawa, Tokyo (Giappone)
  23. Le Calandre, Rubano (Italia)
  24. Ultraviolet, Shanghai (Cina)
  25. Cosme, New York (USA)
  26. Le Bernardin, New York (USA)
  27. Boragò, Santiago (Cile)
  28. Odette, Singapore
  29. Alléno Paris at Pavillon Ledoyen, Paris (Francia)
  30. D.O.M. , Sao Paulo (Brasile)
  31. Arzak, San Sebastian (Spagna)
  32. Tickets, Barcelona (Spagna)
  33. The Clove Club, London (UK)
  34. Alinea, Chicago (USA)
  35. Maaemo, Oslo (Norvegia)
  36. Reale, Castel di Sangro (Italia)
  37. Restaurant Tim Raue, Berlin (Germania)
  38. Lyle’s, London (UK)
  39. Astrid Y Gastón, Lima (Peru)
  40. Septime, Paris (Francia)
  41. Nihonryori Ryugin, Tokyo (Giappone)
  42. The Ledbury, London (UK)
  43. Azurmendi, Larrabetzu (Spagna)
  44. Mikla, Instanbul (Turchia)
  45. Dinner by Heston Blumenthal, London (UK)
  46. Saison, San Francisco (USA)
  47. Schloss Schauenstein, Fürstenau (Svizzera)
  48. Hiša Franko, Kobarid (Slovenia)
  49. Nahm, Bangkok (Thailandia)
  50. The Test Kitchen, Cape Town (Sud Africa)