Chiara Ferragni, il manager Fabio Maria Damato è fuori dalle società dell’influencer

Irene Sangermano
  • Laureata in letteratura e traduzione interculturale
  • Esperta in moda e mondo dello spettacolo
15/06/2024

Fabio Maria Damato, storico manager di Chiara Ferragni, è fuori dalle società dell'influencer: arriva la nota ufficiale.

Chiara Ferragni, il manager Fabio Maria Damato è fuori dalle società dell’influencer

Chiara Ferragni e Fabio Maria Damato hanno rotto i loro rapporti lavorativi dopo anni, ormai è ufficiale. Arriva la nota nella quale si comunica che il manager è fuori dalle società dell’influencer, dopo lo scandalo Balocco e le pubbliche frecciatine di Fedez a suo carico. Ecco i dettagli.

Chiara Ferragni perde il manager

Nel 2017, Chiara Ferragni e Fabio Maria Damato hanno iniziato la loro storica collaborazione, e l’influencer è arrivataad affidargli l’incarico di general manager per TBS e Chiara Ferragni Collection dopo averlo voluto con sé in The Bond Salad. Chiara ha sempre parlato benissimo di Damato definendolo il suo braccio destro, prezioso collaboratore senza il quale non prendeva decisioni significative, questo almeno fino allo scoppio dello scandalo Balocco, che il manager stesso ha liquidato ammettendo di essere un semplice dipendente, sebbene lui stesso sia finito indagato per truffa. Damato è finito così anche nel mirino di Fedez che, nell’intervista a Belve, ha ammesso che avrebbe voluto che sua moglie non prendesse tutte le colpe dato che era ancora del suo manager. Ora sembra che il sodalizio tra i due sia definitivamente finito.

Fabio Maria Damato fuori dalle società della Ferragni

Fabio Maria Damato è fuori dalle società di Chiara Ferragni, la decisione è stata presa e sembra essere irrevocabile. A ufficializzare è una nota di Fenice e TBS Crew in un a nota in cui si dice che a partire dal 16 giugno 2024 il manager cesserà dalla funzione di direttore generale e consigliere di entrambe le aziende, adducendo la scelta ad un “cambiamento fa parte di un percorso di rinnovamento aziendale“. Si conclude così la collaborazione tra Chiara e Damato, compromessa dallo scoppio dello scandalo Balocco poco prima di Natale, per la quale entravi sono finiti indagati per truffa dalla Procura di Milano. Arriva anche la replica di Damato che fa sapere di non essere stato licenziato, ma di essersi dimesso di propria iniziativa, commentando anche i gossip sui guadagna stratosferici che lo riguardano, ammettendo che si tratta di semplici fake news.