Come avere una Casa a Basso Consumo Energetico e Risparmiare sulle Bollette in sole 5 mosse…

Sofia Gusman
  • Giornalista e Content Editor
  • Esperta di linguaggi e tecniche del giornalismo
24/01/2023

Tagliare il costo delle Bollette del Gas, dell'Elettricità e dell'Acqua è possibile, basta solo ripensare la Casa in maniera intelligente puntando tutto su Bassi Consumi e Risparmio Energetico. Di cosa stiamo parlando? Ovviamente della vostra occasione di salvare il Pianeta e perché no, anche le vostre finanze!

Come avere una Casa a Basso Consumo Energetico e Risparmiare sulle Bollette in sole 5 mosse…

Quante volte ci siamo fermati a riflettere sugli eccessivi consumi in Bolletta e su come risparmiare? La soluzione, soprattutto negli ultimi anni, è diventata palese, l’unico modo per ridurre gli sprechi è impegnarsi per trasformare la nostra abitazione in una Casa a basso consumo energetico. Eppure, nonostante i chiari vantaggi sia dal punto di vista ambientale che economico, sono molti ancora coloro che vengono assaliti da dubbi e incertezze: “Quanto spenderò per mettere in pratica la trasformazione o per acquistare una Casa con queste moderne e vantaggiose caratteristiche?” Proveremo a svelarvi di seguito gli indiscutibili Pro di tale investimento e come sia semplice ammortizzare i costi iniziali

Perché scegliere una Casa a basso consumo energetico e quando una abitazione può definirsi tale…

Che stiate pensando a una ristrutturazione o a un acquisto, la scelta di – trasformare o comprare- una Casa a basso consumo energetico è assolutamente la più assennata. Per abbassare il costo delle bollette non esiste infatti altra soluzione. Scopriamo quindi più da vicino quali sono le caratteristiche di una casa di questo tipo e soprattutto i reali benefici…

Possedere una casa più efficiente da un punto di vista energetico e idrico ha un doppio vantaggio, da una parte potrete risparmiare migliaia di euro di luce, gas e acqua, dall’altro aumenterete considerevolmente il valore del vostro immobile.  Purtroppo la stragrande maggioranza delle case costruite circa 40 anni fa godono di una scarsissima efficienza energetica e dunque sono sinonimo di alti consumi che pesano sia sul portafogli che sull’ambiente. Per riuscire a cambiare le cose sarà necessario un adeguamento, insomma una ristrutturazione; è ovvio che tutto si rivelerà più semplice nel caso siate  invece in fase di acquisto, i qual caso potrete infatti direttamente optare per un’abitazione a Basso Consumo. Vi elenchiamo intanto quali sono le prerogative di una Casa a risparmio energetico:

  • La presenza di Pannelli solari termici e fotovoltaici
  • L’installazione di un Termostato intelligente
  • La scelta di uno Scaldacqua istantaneo
  • Un Sistema di raccolta dell’acqua piovana
  • L’uso di Legno di recupero

Pannelli Termici e Fotovoltaici: Ecco come risparmiare energia e abbassare i costi in Bolletta

L’istallazione e l’utilizzo di Pannelli termici e fotovoltaici favorirà il risparmio sulle bollette di elettricità e gas attraverso lo sfruttamento di energia naturale gratuita, quella prodotta dal sole. Riuscirete quindi ad abolire o quantomeno a ridurre i Costi di entrambe le forniture con un piccolo investimento iniziale, l’acquisto di pannelli, acquisto spesso incentivato da fondi statali. Ma scopriamo la differenza tra i due tipi di pannelli:

  • I pannelli solari termici hanno la capacità di trasformare l’energia del sole in energia utile per scaldare l’acqua immagazzinata in un boiler
  • I pannelli del sistema fotovoltaico invece sfruttano sempre i raggi solari ma producono elettricità vera e propria, in grado di alimentare tutti gli elettrodomestici e le lampadine di casa. L’elettricità sovraprodotta potrà essere “accumulata” e utilizzata quando serve grazie a speciali batterie.

Risparmio energetico

Non sprecare energia è più semplice con un Termostato intelligente

Per abolire i costi in Bolletta non basta controllare la produzione di energia, anche l’uso è da tenere d’occhio. E’ proprio a questo proposito che vi consigliamo l’istallazione di un termostato intelligente per regolare l’intensità e la durata del riscaldamento di casa.  Attraverso di esso potrete impostare temperature diverse in base alle esigenze di spazio e orario, controllando attivazione e disattivazione comodamente da tablet e telefono. Ricordate sempre che l’ottimizzazione dei consumi è un modo concreto per risparmiare.

LEGGI ANCHE: Pellet, Prezzo finalmente in Calo: 3 buoni motivi per continuare a sceglierlo

Risparmio idrico: la raccolta dell’acqua piovana

Se avete un piccolo appezzamento di terra, un giardino o anche solo una terrazza verde, la raccolta dell’acqua sarà un modo assolutamente valido per risparmiare sulle bollette: con l’acqua piovana potrete infatti annaffiare le piante o pulire gli esterni. L’unica cosa di cui necessitate per portare avanti il progetto di Raccolta, sono contenitori di materiale plastico capaci di convogliare l’acqua in taniche o cisterne. Ovviamente se si ha intenzione di utilizzare questa riserva idrica per usi diversi, toccherà munirsi di un depuratore oltre che di un serio impianto idraulico di stoccaggio e di distribuzione.

Raccolta acqua

Scaldacqua istantaneo per avere sempre acqua calda senza accumularla in un serbatoio

Gli scaldacqua senza serbatoio o istantanei riscaldano l’acqua solo quando necessario evitando la conservazione in un serbatoio. Questo garantisce ovviamente un minore consumo energetico, non servirà infatti mantenere costante la temperatura dell’acqua per assicurarsi il dovuto calore. Prima di consigliarvi la scelta di uno scaldacqua istantaneo vi raccomandiamo però di valutare attentatamene quale sia quello perfetto per le vostre esigenze: elettrico o gas? Un riscaldatore elettrico può garantire una portata da 7,5 a 15 litri di acqua al minuto mentre un riscaldatore a gas da 30 a 41 litri al minuto. La scelta va fatta quindi analizzando bene i consumi e i bisogni di chi vive la Casa. Ma esiste anche un’altra valida alternativa allo scaldacqua istantaneo, parliamo di uno scaldabagno a pompa di calore che sfrutta l’energia dell’aria per generare acqua calda diminuendo così i consumi e l’impatto sull’ambiente. Questo tipo di Scaldabagno gode delle detrazioni fiscali, ulteriore incentivo alla scelta!

Legno di recupero, fa bene all’ambiente e regala un’atmosfera chic alla vostra Casa

Quando parliamo di legno di recupero ci riferiamo a un legno in buone condizioni riciclato da vecchi edifici. Si tratta ovviamente di una scelta green che permette di preservare alberi ed evitare dunque il pericoloso fenomeno della deforestazione, del resto il legno ha un periodo di vita molto lungo perché non recuperarlo quando possibile. A favore di questa pratica Eco c’è un altro fattore: la bellezza unica del legno recuperato regalerà un’allure assolutamente chic alla vostra casa!

riciclo legno