Crisi, anche Versace non si piega agli sconti

Anche Versace come Louis Vuitton non si lascia scoraggiare dalla crisi e persegue una strategia di mercato molto tradizionale

Pubblicato da Danila T. Domenica 11 gennaio 2009

Se avete sempre sognato di acquistare un oggetto di lusso, credo che questo sia il momento adatto, l’occasione “prendere o lasciare”. E non è un segreto che molti brand di lusso, tranne Louis Vuitton, purtroppo, hanno accelerato la corsa ai saldi spesso svendendo i propri prodotti.

Ma non da Versace, e nelle sue boutique non aspettatevi grandi sconti. Giancarlo Di Risi, delegato da Versace, ha recentemente rilasciato qualche dichiarazione a Il Sole 24 Ore, e sembra che il brand non abbia alcuna intenzioni di svendere la propria merce, anche perché secondo Di Risi la clientela Versace ricerca la qualità e non qualche buon’affare.

Al contrario sostiene che gli altri marchi di lusso che fanno sconti non fanno altro che svalutare profondamente la tradizione e il buon nome delle loro case di moda, attribuendo a prodotti molto pregiati poi un valore inferiore. Versace non è alla ricerca di acquirenti diversi da solito e nonostante la crisi si mantiene costante sulle scelte di mercato prese prima dell’avvento della crisi.