Flor de Caña, storia di una famiglia e di rum a 5 stelle

Quando il lusso si trasforma in un'esperienza da mangiare e soprattutto da sorseggiare: è quello che abbiamo vissuto con Flor de Caña durante una cena speciale nel cuore pulsante di Milano.

da , il

    Flor de Caña, storia di una famiglia e di rum a 5 stelle

    Spesso si associa l’idea di lusso ad una mera cifra, un numero senza alcun significato o impatto emotivo. Contrariamente alla tendenza generale di associare un valore esclusivamente sulla base del prezzo, noi di MyLuxury.it siamo sostenitori del lusso come bene prezioso, non solo perchè dettato a più zeri. Il lusso per noi è un’esperienza di vita. La possibilità di concedersi un piacere legato ad un viaggio, una giornata speciale, una vera experience. Ed è quella che abbiamo vissuto in compagnia di Flor de Caña, il rum che nasce ai piedi del vulcano San Cristobal in Nicaragua e che abbiamo sorseggiato mixato sapientemente in cocktail dal sapore esplosivo ed abbinato a piatti che ne hanno esaltato ogni singola nota, nel cuore di Milano, sulla terrazza del Radio Rooftop Bar.

    La storia del rum Flor de Caña è una storia antica, che vede nascere le sue radici in Italia per poi affondarle nella terra ricca e rigogliosa del Nicaragua dove la famiglia Pellas, originaria di Genova, si è stabilita alla fine del 1800 creando l’azienda più importante del Paese, che opera nel settore bancario, dei computers, delle automobili e, appunto, del rum.

    L’azienda nasce nel 1890 a Chichigalpa, a poco più di 100 km da Managua, capitale del Nicaragua, con l’obiettivo di creare una vasta piantagione di canna da zucchero. Nel 1937 viene fondata un’azienda indipendente all’interno della piantagione, la Compañia Licorera de Nicaragua, per la produzione e la vendita del rum.

    E’ così che nasce il rum che come pochissimi altri al mondo, può vantare la proprietà di tutte le fasi del processo produttivo, ovvero canna da zucchero e melassa di proprietà, fermentazione e distillazione propria, invecchiamento e imbottigliamento in loco.

    Un rum a 5 stelle, dal sapore e colore inconfondibile.

    E abbiamo avuto la possibilità di degustarlo durante una cena speciale, in cui ogni piatto proposto andava ad esaltare il sapore del rum mixato sapientemente in cocktail unici, ma apprezzato a pieno anche nella sua semplicità.

    cocktail flor de cana
    Carola Ducoli Photo

    Ad aprire le danze è stato il Ginger Daiquiri, ottenuto con Flor de Caña Extra Seco 4 Y.O., fresh ginger, lime juice, Anastasia syrup, pepper e lime kaffir spray. Un’esplosione di sapori dal colore e sapore estivo, curioso, sorprendente. Si è passati poi al San Cristobal Volcano, un mix incredibile di Flor de Caña Gran Reserva 7 Y.O., Sherry east india, lemon juice e vanilla syrup. Dolce e innovativo al tempo stesso.

    E’ stato poi il momento di Camomille Dreams, ottenuto con Flor de Caña Centenario 12 Y.O., Galliano bitter, Vermouth e camomille soda water.

    Ci ha accompagnati verso la conclusione della cena il Marzipan Flor Fashioned, a base di Flor de Caña Centenario 18 Y.O., Bergamotto rosolio, rooibos orange and marzipan syrup e lemon juice.

    flor de cana abbinamento dolce
    Carola Ducali Photo

    Per concludere, accompagnato da cioccolata amara e fettine di arancia, un calice Flor de Caña Centenario 25 Y.O. Un vero gioiello per i 5 sensi: colore ambrato con sfumature verdi, odore intenso, sapore deciso e accattivante, quasi sinuoso, consistenza pulita, rigorosamente non appiccicosa (provate a versarne un pò sulle mani e a sfregarlo: oltre a sprigionare il suo profumo inconfondibile non lascerà traccia di zuccheri!).

    Un percorso, un viaggio per le nostre papille gustative che ci ha fatto sognare di essere li, all’ombra dei vulcani che dominano il paesaggio del Nicaragua, disegnati con eleganza sulla nuova etichetta delle bottiglie.

    Rum de Cana è distribuito da Velier.