Giambattista Valli Haute Couture 2014, eleganza principesca per la nuova collezione [FOTO]

La collezione Haute Couture 2014 autunno-inverno di Giambattista Valli, presentata a Parigi, svela una donna principesca, in un rimando tra antico e moderno

Pubblicato da Lorena Cacace Mercoledì 30 ottobre 2013

Eleganza principesca per la collezione Haute Couture 2014 di Giambattista Valli. Un elogio della bellezza delle donne che diventano principesse sulle passerelle e ogni tanto anche nella vita reale: la linea disegnata dallo stilista italiano per questo autunno-inverno è un tripudio di forme che si espandono dolci e sensuali. Le trasparenze si accompagnano a decorazione floreali tridimensionali, quasi da toccare: i minidress con gonna a ruota a vita alta si alternano a lunghi abiti a sirena che giocano con tulle e e pizzi. Per Valli ancora una consacrazione nel mondo dell’alta moda con una collezione regale.

Per i grandi momenti importanti le collezioni di Haute Couture degli stilisti propongono abiti di grande bellezza: queste creazioni lasciano libero sfogo alla creatività delle maison che possono esprimere il loro ideale di bellezza per la stagione.

Giambattista Valli per la sua collezione si è rivolto a un mondo che sembra lontano dalle luci delle passerelle, quello delle porcellane più famose, che siano di Meissen, di Wedgewood, di Sevres e o dell’italianissima Capodimonte.

La donna di Valli è fragile e bellissima, delicata e raffinata. Gli abiti giocano con i contrasti tra le trasparenze che compongono lunghe gonne fino al ginocchio, svelando e nascondendo tra le pieghe delle decorazioni, e la consistenza dei dettagli floreali.

I minidress con gonna a ruota, portata a vita alta, vengono spezzati da giacche strutturate o resi ancora più delicati da decorazioni floreali in un movimento dinamico e fluido.

Il tema floreale viene accentuato con l’applicazione di fiori tridimensionali, costruiti e quasi reali, pur resi eterei dall’uso di organza. Grandi fiocchi a segnare il punto vita che spezzano il bianco, reso quasi tattile dalla composizione degli abiti.

Principesse del passato, le donne di Giambattista Valli sono vestite come nuove dee o le antiche matrone romane: le scarpe sono altissime e stringate, i gioielli di Luigi Scialanga, ricalcano le tiare e i collier del passato, in un rimando continuo tra antico e moderno.

Gli abiti da sera e le proposte adatte alle spose sono elegantissimi nelle forme a sirena che seguono le forme anche spezzandole. Bustini composti si sovrappongono a lunghe gonne di tulle in contrasto di colore, le giacche si allunga a seguire con la decorazione floreale la gonna, rose rosse che esplodono sul tulle bianco a fasciare le forme come un tubino. Bianco, azzurro, rosa, rosso e giallo le nuance scelte per la collezione: un inno alla principessa che si cela in ogni donna.