Guida Michelin 2019: tutte le stelle dei ristoranti italiani

Tra conferme e new entry, ecco tutti i migliori ristoranti italiani premiati nella Guida Michelin per il 2019, le nuove Tre Stelle che entrano nell'Olimpo dell'alta ristorazione, i grandi delusi e non solo

Pubblicato da Maria Rosaria De Benedictis Lunedì 10 dicembre 2018

Guida Michelin 2019: tutte le stelle dei ristoranti italiani
Foto: Michelin/Facebook

Anche quest’anno c’era grande attesa per scoprire tutte le stelle dei ristoranti italiani premiati dalla Guida Michelin 2019 e le novità sono molto interessanti. La guida francese celebra come sempre l’alta ristorazione italiana premiando canoni classici e in particolare, dando ampio spazio alla ristorazione d’hotel: tra conferme e new entry importanti, scopriamo insieme i migliori ristoranti d’Italia 2019 secondo la Guida Michelin.

Guida Michelin 2019: le nuove Tre Stelle 2019

Pubblicato da Michelin su Giovedì 22 novembre 2018

Mauro Uliassi è il nuovo “tristellato” dell’edizione 2019 della Guida Michelin. Lo chef di Senigallia, presente anche nella guida Gambero Rosso 2019 ai migliori ristoranti italiani, è stato premiato per la sua “cucina unica che unisce il massimo della tradizione al massimo della tecnologia“. Si tratta dell’unico nuovo ingresso di quest’anno, infatti gli altri 3 stelle sono tutti confermati rispetto all’edizione 2018 e non si registra nessuna new entry tra le 2 stelle.

Guida Michelin 2019: conferme e delusioni

Pubblicato da Michelin su Giovedì 22 novembre 2018

Antonio Cannavacciulo, considerato da diversi anni uno dei migliori chef d’Italia, conquista una stella sia per il suo Cannavacciuolo Caffè & Bistrot di Novara che per il Cannavacciuolo Bistrot di Torino, Heinz Beck aggiunge la stella al suo St. George di Taormina e Enrico Bartolini si aggiudica anche una stella per la Locanda del Sant’Uffizio.

Non arriva nessuna nuova stella a Milano quest’anno e ha suscitato non poca delusione in particolare il mancato ritorno della seconda stella a Carlo Cracco, persa un anno fa prima dell’apertura del nuovo ristorante in Galleria.

La Guida Michelin 2019 comprende in totale 367 stelle, tra cui:

  • 10 tre stelle (new entry Mauro Uliassi)
  • 39 due stelle (invariate rispetto all’edizione 2018)
  • 318 una stella (di cui 29 novità)

Guida Michelin 2019: i ristoranti Tre Stelle

Uliassi, Senigallia (AN)
St. Hubertus dell’Hotel Rosa Alpina, San Cassiano (BZ)
Piazza Duomo, Alba (CN)
Le Calandre, Rubano (PD)
Da Vittorio, Brusaporto (BG)
Dal Pescatore, Canneto sull’Oglio (MN)
Osteria Francescana, Modena
Enoteca Pinchiorri, Firenze
La Pergola, Roma
Reale, Castel di Sangro (AQ)

Guida Michelin 2019: i nuovi Una Stella

Cannavacciuolo Cafè e Bistrot, Novara
Locanda del Sant’Uffizio, Cioccaro (AT)
Cannavacciuolo Bistrot, Torino
Carignano, Torino
Spazio7, Torino
Sedicesimo Secolo, Orzinuovi (BS)
Materia, Cernobbio (CO)
12 Apostoli, Verona
Degusto Cuisine, San Bonifacio (VR)
Astra, Collepietra (BZ)
In Viaggio, Bolzano
Stube Hermimtage, Madonna di Campiglio (TN)
Harry’s Piccolo, Trieste
Abocar Due Cucine, Rimini
Giglio, Lucca
Al 43, Lucignano (SI)
La Tenda Rossa, Cerbaia (FI)
Moma, Roma
Danilo Ciavattini, Viterbo
Casa Iozzia, Vitorchiano (VT)
Locanda Severino, Caggiano (SA)
Caracol, Bacoli (NA)
Vitantonio Lombardo, Matera
Due Camini, Savelletri (BR)
Bros, Lecce
Qafiz, Santa Cristina in Aspromonte (RC)
St. George by Heinz Beck, Taormina (CT)
Sapio, Catania
Confusion Lounge, Porto Cervo (OT)

I premi speciali 2019

Passion for wine

Lokanda Devetak (San Michele del Carso, GO)

Servizio di sala

Barbara Manoni, Casa Perbellini (Verona)

Qualità nel tempo

La Bottega del 30 (Castelnuovo Berardenga, SI)

Giovane chef

Emanuele Petrosino, I Portici (Bologna)