La storia infinita degli anelli da uomo

Pubblicato da Redazione MyLuxury Giovedì 19 agosto 2021

La storia infinita degli anelli da uomo
Foto Brosway

Quello della gioielleria è un mondo che da sempre ci affascina, una moda variegata che ha attraversato indenne le epoche nel nome di un’inarrestabile evoluzione stilistica. La tradizione che vede gli uomini indossare anelli è particolarmente radicata e occorre tornare parecchio indietro nel tempo per trovarne le prime seppur embrionali tracce. Dopo un iniziale boom, la tendenza maschile a portare anelli alle mani è andata lentamente scemando. Anche se oggi, bisogna dirlo, è in corso un suo vero e proprio recupero.

Non soltanto si indossano gli anelli da uomo per occasioni speciali e cerimonie, a completamento di outfit spesso sofisticati e raffinati, ma anche nel vivere quotidiano. Soprattutto perché è possibile scegliere in un range di materiali davvero ampio, in modo tale da poter sempre optare per quello più adatto a interpretare le diverse situazioni.
Sulle passerelle d’alta moda viene suggerito il ritorno di questi gioielli, senza nessuna distinzione per quanto riguarda il genere. Il mondo maschile, celebrità comprese, mette anzi sempre più spesso accessori come gli anelli in primo piano. Non sono cioè solo e unicamente le scelte sotto l’aspetto sartoriale a definire personalità ed eleganza di un uomo: è essenziale anche indossare il gioiello giusto, abbinandolo all’outfit creando il giusto grado di armonia.
Occorre poi naturalmente prestare un’attenzione extra nel momento in cui si sceglie di indossarne più di uno su una sola oppure su entrambe le mani, evitando che il risultato sia too much.

L’anello come simbolo di amore e fedeltà nelle varie epoche

Molto spesso si tende ad assegnare una determinata simbologia all’anello, che in diverse culture rappresenta il legame stretto tra due persone.

Inizialmente erano soltanto le donne a indossare l’anello di fidanzamento come simbolo della promessa di matrimonio e poi quello nuziale indossato durante la cerimonia.
Per quanto riguarda l’universo maschile, questa tradizione legata al fatto di indossare l’anello di fidanzamento o di matrimonio è arrivata solo con l’avvento dei grandi conflitti mondiali. Il motivo è presto detto: in quel modo infatti gli uomini che andavano in battaglia potevano portare sempre con sé un simbolo del proprio amore lontano.

Da sempre la fede viene indossata sull’anulare, anche se può variare la mano a seconda della cultura. Alcuni scelgono la destra, in modo da simboleggiare il voto del matrimonio (la mano destra è anche in queste culture quella che viene utilizzata per prestare dei giuramenti). Ci sono però altre culture, come quella italiana ad esempio, nel contesto delle quali l’anello viene indossato a sinistra in modo da giungere direttamente al cuore. In principio, si scelse la sinistra anche perché essendo anche la mano utilizzata con minor frequenza (scrittura, lavori, azioni quotidiane e così via) delle due, era anche quella meno soggetta a episodi di usura. Oggi c’è più che altro l’usanza per quanto riguarda i fidanzati di optare per una coppia di anelli coordinati anche se leggermente diversificati.

Il significato di indossare anelli da uomo sulle varie dita

Abbiamo visto quale sia il significato che in genere si cela dietro all’usanza di indossare anelli sul dito anulare. Vediamo allora quali significati vengono attribuiti con riferimento alle altre dita della mano per quanto riguarda l’universo maschile.

Optare per il pollice è senza dubbio una scelta piuttosto audace, tipica di persone che possiedono un carattere estroverso e un animo molto creativo. Molto spesso sono presenti pietre di colore scuro, per enfatizzare un messaggio di charme.
Per quanto riguarda invece il dito indice, è quello che un tempo ormai molto lontano veniva scelto per portare in bella vista lo stemma della casata di appartenenza. Queste tradizioni di tipo nobiliare fanno parte del passato, ma comunque la tradizione di indossare un anello sul dito indice, in modo da assegnargli una posizione di supremazia, non è mai del tutto tramontata al netto delle evoluzioni inevitabili in relazione ai rapporti sociali.
Passiamo adesso al dito medio, ovvero quello più lungo in assoluto. Optando per questa soluzione si potranno indossare modelli di qualsiasi tipo, anche importanti e con fasce ampie e decorazioni più evidenti o rilievi.
Resta da analizzare infine la scelta di indossare un anello sul dito mignolo, un tempo molto più popolare di adesso. Anelli con il sigillo vanno generalmente proprio su questo dito che, un po’ come avviene per il pollice, viene scelto per mettere in mostra coraggio ed estro dal punto di vista stilistico. La tradizione di indossare anelli al mignolo, comunque, è stata molto più forte in passato e si è legata spesso anch’essa a contesti nobiliari.

Tipi di anelli da uomo: ecco quali sono

Vediamo adesso una panoramica relativa alle diverse tipologie di anello da uomo, così da orientare al meglio la scelta al momento dell’acquisto di un nuovo gioiello.

Ci sono gli anelli cosiddetti ‘chevalier’ o con sigillo. Alcuni brand li realizzano con il proprio stemma identificativo, un tempo erano poi diffusi quelli con il simbolo della propria famiglia. Si può optare per un sigillo con iniziale oppure un segno zodiacale o altre immagini preferite.

Ci sono poi gli anelli a fascia, senza dubbio il modello più diffuso in assoluto nei tempi moderni dopo la fede nuziale. La fascia è in genere alta e spessa, può essere liscia oppure impreziosita da decorazioni e pietre. Anelli in acciaio, etnici in argento oppure in legno o anche in materie plastiche: c’è solo l’imbarazzo della scelta.

L’ultima categoria, all’interno della quale rientrano moltissimi modelli, è quella cosiddetta ‘fantasia’: ce ne sono di infiniti colori e forme. A parte gli anelli di tipo classico, tutti gli altri possono essere inseriti in questa ultima categorizzazione. Per quanto riguarda le caratteristiche degli anelli fantasia per uomo, questi potranno essere sia estremamente semplici o molto sobri così come anche sportivi oppure più estrosi e originali. Ve ne sono di ogni genere, compresi quelli più estremi e moderni con immagini in 3D oppure con simboli, strumenti musicali e animali totem stilizzati come porta fortuna.