Lusso in borsa: settimana dura per le quotazioni

Le quotazioni dei beni di lusso perdono a causa della crisi americana

Pubblicato da Patrizia Chimera Lunedì 29 settembre 2008

Lusso in borsa: settimana dura per le quotazioni

Il crack della Lehman continua ad avere effetti negativi sulle borse internazionali. Wall Street, nella settimana che ci siamo appena lasciati alle spalle, ha registrato dati negativi. E anche le borse europee hanno attraversato un periodo non proprio brillante. Piazza Affari compresa.

Piazza Affari, infatti, ha chiuso in negativo: il Mibtel, alla fine della giornata di venerdi’, segnava -1,50%, mentre lo SPmib -1,52%. E il comparto del lusso, sia a livello nazionale che a livello internazionale, non ha registrato situazioni migliori.

Luxottica ha chiuso con segno decisamente negativo: -3,95%. Geox limita i danni con -0,2070, Mariella Burani con -0,2300, Bulgari con -1.78%. Pesante la chiusura per IT Holding: -3.55%. Damiani chiude invece con segno positivo, con +1.04%.

Uscendo dall’Italia, troviamo Tiffany con -0.08%, Hermes con -0.05% e Christian Dior con un pesantissimo -4.79% .