Panettone Day, maestri pasticceri d’Italia a rapporto

Torna anche per l'edizione 2018 il Panettone Day, concorso rivolto ai pasticceri di tutta Italia che si mettono in gioco per realizzare il miglior prodotto artigianale della tradizione lombarda. Una sfida tutta dolce sotto lo sguardo attento e inflessibile di Iginio Massari, il Maestro dei maestri pasticceri italiani.

da , il

    Al via la sesta edizione del Panettone Day, il concorso di Braims in partnership con Novacart che è stato creato per mettere in luce uno dei prodotti artigianali più amato e apprezzato d’ Italia ma anche per dare valore a tutti i pastry chef e ai laboratori che realizzano con grande cura questo dolce nel nostro Paese. Siamo andati alla conferenza stampa di presentazione del concorso per capire bene quali sono le condizioni per partecipare e ne abbiamo approfittato per ascoltare qualche consiglio da Iginio Massari, maestro pasticcere bresciano che ha da poco aperto una pasticceria anche in pieno centro a Milano.

    Panettone e Panettonic

    Dal 16 aprile al 31 maggio 2018, tutti i maestri pasticceri d’Italia potranno candidarsi come partecipanti al Panettone Day, che prevede un primo step di valutazione di tutti i dolci tradizionali in gara a giugno presso la Cast Alimenti di Brescia. In questa occasione verranno selezionati circa 20 panettoni tradizionali e 5 panettoni creativi da parte di una giuria di esperti coordinati dal Maestro Massari. Successivamente, e precisamente il 15 settembre, i 25 panettoni che hanno superato la prima prova arriveranno alla seconda selezione, che si terrà presso il Palazzo delle Stelline di Milano in corso Magenta. Durante l’evento Sweety of Milano verrà eletto il miglior panettone tradizionale e il miglior panettone creativo. Ai vincitori sarà data la possibilità di migliorare il proprio lavoro con un corso di specializzazione presenziato dai migliori pasticceri d’Italia che contribuirà ad migliorare la qualità e ottimizzare il business delle pasticcerie vincenti.

    Molto spesso quello che manca ai piccoli artigiani è tutto il processo di spedizione della materia prima, dice Iginio Massari durante la conferenza stampa, noi aiutiamo le piccole realtà a crescere e a comunicare il proprio lavoro. Ascoltare il numero uno della pasticceria italiana è sempre formativo, il grande Massari infatti sottolinea come il Panettone, dolce tradizionale tipico milanese, sia un prodotto che va curato nel tempo e quindi che deve essere realizzato tutto l’anno e non solo sotto data, quindi a dicembre. Da qui l’esortazione ai pastry chef d’Italia e ai possibili partecipanti, ad esercitarsi e a cimentarsi nel migliorare la qualità del prodotto, e ovviamente a partecipare al concorso Panettone Day.

    pezzi di panettone

    Dopo la proclamazione a settembre 2018 dei migliori panettoni in gara nelle due categorie, i 25 panettoni che avevano superato la prima prova del concorso, saranno in vendita presso il temporary store di corso Garibaldi a Milano per tutto il mese di ottobre. Questa iniziativa dà quindi la possibilità ai migliori partecipanti di avere una ‘vetrina’ vera e propria in cui esporre il proprio panettone artigianale e far conoscere la propria realtà, per quanto piccola e molto lontana dalla capitale italiana del Panettone.

    Presente durante la conferenza stampa di lancio del concorso anche Giancarlo Maistrello dell’omonima pasticceria di Villaverla, vincitore del concorso 2017, che ha sottolineato come dopo la vittoria dello scorso anno abbia migliorato la propria tecnica e ampliato la sua formazione. Una curiosità che ci svela è come il suo prodotto artigianale, dopo la vittoria, sia stato ordinato anche dal Messico. In abbinamento alla degustazione del panettone tradizionale e di quello allo zenzero, durante la conferenza stampa, abbiamo anche assaporato il Panettonic, un cocktail analcolico a base di tonica, zenzero e scorza d’arancia.