Più di 87mila euro per una bottiglia di Romanée-Conti da record

Un nuovo record per una rara bottiglia di Romainée-Conti del 1945, venduta a un colleziona americano da Christie's per più di 87mila euro nel corso di un'asta dedicata ai grandi vini vintage

Pubblicato da Lorena Cacace Martedì 24 maggio 2011

Più di 87mila euro per una bottiglia di Romanée-Conti da record

Una bottiglia molto speciale di Romanée-Conti del 1945 ha stabilito un nuovo record da Christie’s dopo esser stata venduta a un collezionista americano per la cifra totale di 109mila franchi svizzeri, pari a 87.815 euro nel corso di un’asta dedicata ai grandi vini a Ginevra. Un nuovo primato mondiale che si spiega con l’estrema rarità del prezioso vino, prodotto da vigne mai toccate dall’epidemia di fillossera che colpì 1,85 ettari del Domaine. L’annata è poi resa ancora più preziosa anche per l’esigua produzione, circa 600 bottiglie, a causa del gelo che colpì i vigneti.

Molte bottiglie pregiate figurano nel catalogo della casa d’asta, come un Château Lafite-Rothschild Vintage 1887, ma il Romainée-Conti ha raggiunto un prezzo ben al di sopra della stima iniziale, tra i 39mila e i 55mila euro.

Un prezzo record, che vale il gusto unico e la rarità di un vino tra i più amati dagli intenditori.