Record di 14,5 milioni di dollari per l’asta di vini pregiati a Hong Kong

A Hong Kong si è tenuta l'asta di vini pregiati che ha totalizzato la cifra più alta della stagione con un totale di 14,5 milioni di dollari incassati e il 98 percento dei lotti venduti

Pubblicato da Lorena Cacace Martedì 8 novembre 2011

Record di 14,5 milioni di dollari per l’asta di vini pregiati a Hong Kong

Se avevamo bisogno di altre conferme, da Hong Kong arriva anche la notizia dell’asta di vini pregiati più alta dell’anno con un totale di 14,5 milioni di dollari. A organizzarla le case d’asta Acker e Merrall & Condit che hanno messo in vendita bottiglie di annate tra le più eccezionali provenienti della collezione di Don Scott, collezionista statunitense che conserva nelle sue cantine i migliori vini di Borgogna. Secondo Acker nel corso della serata sono stati segnati ben 145 record e il 98 % dei lotti è andato venduto, totalizzando così la cifra più alta della stagione per un’asta di vini pregiati.

Hong Kong e la Cina si confermano ancora una volta come il primo mercato vinicolo al mondo, dato messo in luce anche dalla Bibbia del mondo enologico ‘Wine Spectator’.

Il lotto più costoso è stato acquistato da Paul Dunn, un collezionista di Hong Kong, che ha sborsato 94.300 dollari per dodici bottiglie del 1990 di Vosne Romanée Cros Parantoux Henri Jayer.

È incredibile quanto sia elevato l’interesse per i vini pregiati qui in Asia”, ha commentato Sylvain Pitiot, che da dieci anni gestisce la maison Clos de Tart. A quanto pare ormai la Cina ha imparato ad apprezzare gli ottimi vini, ma soprattutto a spendere per averli.