Sambuca migliore: le bottiglie da non perdere

Le sue origini risalgono alla notte dei tempi, ma questo liquore tutto italiano rimane ancora oggi uno dei più apprezzati: ecco la classifica dei migliori in commercio

Pubblicato da Linda Pedraglio Venerdì 4 giugno 2021

Sambuca migliore: le bottiglie da non perdere
Foto Shutterstock | Oliver Hoffmann

Realizzata con acqua, zucchero e oli essenziali della varietà di anice stellato, la sambuca è un liquore italiano, le cui origini si perdono nella notte dei tempi. Un tempo preparata dai monaci certosini, la sambuca iniziò a essere commercializzata alla fine del XIX secolo, tramandando i segreti di questa antica preparazione, di generazione in generazione, sino ad arrivare ai giorni nostri. La ricetta originale prevede l’uso di alcool, acqua di sorgente, zuccheri ad alta solubilità, diverse combinazioni di anice e distillato di fiori di sambuco. Gli oli essenziali ricavati dalla distillazione di anice stellato e finocchio conferiscono al liquore un forte e inconfondibile profumo di anice. Caratterizzata da un sapore dolce e vellutato, una buona sambuca è riconoscibile dalla consistenza viscosa e oleosa, dai sapori intensi e delicati e dall’aspetto trasparente e incolore.

Migliore sambuca: la classifica

Per chi sa apprezzare gli aromi e i profumi intensi di questo antico e pregiato liquore italiano, abbiamo stilato la classifica delle cinque migliori sambuca in commercio.

Molinari Sambuca Limited Edition

Dal sapore inconfondibile, la Sambuca Molinari risulta gradevolmente aromatica, esaltando al palato il suo retrogusto zuccherino. Liscia o aggiunta al caffè, la Sambuca Molinari può essere impiegata anche come base per cocktail dal sapore unico, dove sprigiona profumi e aromi in una miscela raffinata e apprezzata dai palati più esperti. Questa limited edition coniuga la qualità del prodotto a un packaging esclusivo ed elegante, ideale da regalare a un estimatore.

Foto Amazon

Sambuca Colazingari

La Sambuca è senza ombra di dubbio la ricetta più antica conservata e tramandata dalla famiglia Colazingari, la cui origine si perde nella notte dei tempi. I processi di lavorazione tradizionali sono stati mantenuti, con estremo rispetto per le lunghe pause che contraddistinguono le fasi di produzione, segreti vitali per il completamento e affinamento naturale della Sambuca Fina. Dolce e secco allo stesso tempo, delicato e forte, questo liquore è connotato da una personalità esclusiva, tra i più pregiati in commercio.

Sambuca
Foto Amazon

Sambuca Stock

Questo liquore della tradizione italiana viene prodotto attraverso un’infusione completamente naturale di due varietà di anice: anice stellato e anice verde. Da bere liscia con i chicchi di caffè, oppure da impiegare come base per altri gustosi raffinati cocktail, la Sambuca Stock accarezza il palato con il suo sapore vellutato, sprigionando aromi e odori dal gusto inconfondibile.

sambuca
Foto Amazon

Berta Sambuca “DiAnisè”

La Sambuca DiAnisè ripropone l’originale ricetta utilizzata negli anni Cinquanta da padre Paolo. Il delicato aroma di anice avvolge la selezione di zuccheri e alcool che caratterizzano questo fine liquore, perfetto da accompagnare come aperitivo o dopo pasto. La gradazione alcolica è 40% vol. e viene proposta in un elegante astuccio, ideale anche da regalare a un estimatore di liquori.

sambuca dianisè
Foto Amazon

Aquavite di Sambuca Raritas

La distilleria più premiata d’Italia offre una Sambuca di altissima qualità, prodotta e lavorata a Termeno, nel cuore dell’Alto Adige, dove la famiglia Roner produce grappe, distillati e liquori dal lontano 1946. Selezionati frutti vengono raccolti dai contadini di alta montagna e distillati lentamente in piccoli alambicchi di rame a bagnomaria, dando vita a questo rarissimo acquavite di sambuca.

sambuca roner
Foto Amazon

Leggi anche: Liquori pregiati italiani, le bottiglie da non perdere