Sicilia inedita: un itinerario per scoprire il lato più autentico di questa Isola magica

Laura Pistonesi
  • Esperienza di 20 anni in comunicazione e PR
  • Esperta di beauty, fashion e viaggi
06/07/2024

La Sicilia non si finisce mai di conoscerla. In questa isola c'è sempre un luogo da scoprire, un'emozione da provare. Ecco il nostro viaggio tra i posti insoliti della Sicilia

Sicilia inedita: un itinerario per scoprire il lato più autentico di questa Isola magica

Quanto affascinante ricca e magica la Sicilia è impensabile. Questa isola è come una Sirena che attrae, è una culla splendida dove lasciarsi andare ad uno scorrere di vita lento, all’incanto del mare, alla meraviglia del paesaggio. La Sicilia è l’isola che sa raccontarsi, sa nascondere e proteggere le sue bellezze che vanno cercate, esplorare e amate, la Sicilia non è mai soltanto quella di cui sentite parlare, perché c’è sempre un posto speciale nuovo che vi conquista, c’è sempre un itinerario ipnotico che vi seduce, c’è sempre un sapore strepitoso e un profumo inebriante che vi lascia a bocca aperta. Lasciarsi ammaliare da un itinerario insolito in Sicilia è quasi una scelta obbligata, perché sembra proprio l’isola per disconnettersi dalla quotidianità e farsi abbracciare. Ecco il nostra itinerario inedito per scoprire l’isola come mai l’avete vista…

Seguire le orme dei Leoni di Sicilia per innamorarsi della Palermo d’altri tempi

 

Palermo la conosciamo tutti, le sue tappe iconiche vi hanno già sedotto? E’ il momento di scoprirla con altri occhi, con un’altra magia, basta riportare lo sguardo all’indietro nel 1800 quando inizia la storia della famiglia Florio, protagonista di un libro e poi della serie tv che ha conquistato chiunque ne abbia letto un solo capitolo o guardato una sola puntata. E’ la Palermo dei palazzi, dei Quattro Canti, dei porticcioli nascosti dei luoghi segreti, delle putie che lasciano davvero una traccia. Per iniziare l’itinerario vale la pena partire da Piazza pretoria circondata dai palazzi nobili che trasudano la storia. E’ proprio in uno di quei palazzi che sono considerati case museo che dovete entrare per restare senza fiato. Dal Palazzo Mirto al Palazzo Gangi Valguarnera, vi sarà proprio difficile quale sia il più bello.

Regalarsi una gita nel borgo scavato nella roccia a Sperlinga

Ha il profumo di mistero, i segni della storia e l’atmosfera di un luogo segreto, il borgo di Sperlinga, sconosciuto a molti è un posto che una volta in Sicilia, vale davvero la pena visitare. Questo borgo in provincia di Enna è tra i borghi più belli d’Italia ed un uno dei centri medievali bene conservati. Il borgo è in alto a ben 750 metri sul livello del mare e conta nemmeno 1000 abitanti, è nascosto tra una natura lussureggiante, tra boschi naturali e per questo è una destinazione sia per gli amanti dei borghi per chi vuole regalarsi un’esperienza tra la natura. da vedere il suo Castello medievale che è un un raro esempio di castello rupestre posto su una grande rocca di arenaria, in parte è scavato nella viva roccia e risale ad un periodo che va dai Siculi ai Bizantini, ma soprattutto ciò che lo rende unico è il borgo rupestre. Il suo centro storico è infatti ricavato da file sovrapposte di grotte una cinquantina collegate tra loro da stradine e gradini anch’essi scavati nella roccia.

Vedere il tramonto a Punta Secca

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ® VOLGO | Sicilia (@volgo_sicilia)

Chi non ricorda la casa di Montalbano? Quella che abbiamo sempre tutti un pò invidiato per la sua bellezza e il paesaggio che la circonda, è qui la prossima tappa dell’itinerario inedito in Sicilia. Si chiama Punta Secca la località in cui si trova e dovete andarci per lasciarvi sedurre all’ora del tramonto. E’ piccola, una chicca dove il profumo del mare inebria e i colori lasciano senza fiato. Punta Secca in realtà è una frazione balneare più nota di Santa Croce Camerina.  Il piccolo borgo marinaro è chiamato dagli abitanti «’a sicca» per una caratteristica scogliera che corre a pelo d’acqua davanti alla Spiaggia. E’ in questo borgo che dovete assolutamente fare una tappa quando scende la sera alla Trattoria da Enzo a Mare, proprio quella dove mangia spesso il Commissario mangia spesso piatti a base di pesce. Calatevi nel suo stesso silenzio, quando scende il sole, sorseggiate del buon vino e assaggiate piatti genuini, l’esperienza sarà davvero sensoriale.

Lasciarsi inebriare dal profumo di zagara al Giardino del Balio

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giuseppe Fazio (@extremepanda)

Gli amanti dei fiori e dei profumi non potranno resistere alla tentazione di seguire la bellezza e il profumo delle zagare. Questo fiore che sa di Sicilia che è limone, arancio e bergamotto insieme è un sentore delicato e allo stesso tempo inebriante. Visitare uno dei Giardini più famosi della Sicilia può diventare un’esperienza davvero inedita e bella, stiamo parlando il Giardino del Balio. Questo bellissimo parco si trova ad Ercie un borgo medievale che è un’oasi di pace dove ammirare un panorama mozzafiato fino alle isole Egadi. Questo giardino risale al 1800 ed è un labirinto di sentieri di siepi, aiuole tutte in stile inglese dove si trovano tantissimi terrazzamenti e costruzioni negotoche. Il profumo inebriante delle zagare e la vista mozzafiato sul golfo ci regalerà un’esperienza indimenticabile.