Viaggio in Canada: dall’eTA al passaporto, tutto quello che occorre

Pubblicato da Redazione MyLuxury Mercoledì 7 luglio 2021

Viaggio in Canada: dall’eTA al passaporto, tutto quello che occorre
Foto Shutterstock | i viewfinder

Il Canada è una meta che attira moltissimi italiani e che può riservare delle sorprese davvero inaspettate, anche perché questo è un Paese decisamente versatile, ricco di cose da vedere. Dalle grandi città che ammiccano al futuro ai parchi naturali, dove si respira ancora un’atmosfera incontaminata, dalle località di mare a quelle di montagna, il Canada ha proprio molto da offrire. Se siete alle prese con l’organizzazione di un viaggio da queste parti, probabilmente avrete sentito parlare dell’eTA, ossia dell’autorizzazione necessaria per poter entrare nel Paese. Si tratta di un dettaglio da non sottovalutare, in quanto bisogna richiederlo con un certo anticipo ed è dunque importante conoscere nel dettaglio come funziona e quali sono i documenti necessari per entrare in Canada.

Viaggio in Canada: i documenti necessari per entrare nel Paese

I documenti indispensabili per poter entrare in Canada e non rischiare dunque di essere bloccati in aeroporto al proprio arrivo sono sostanzialmente due: il passaporto e l’eTA che sostituisce il visto. Il passaporto deve essere valido per l’intera durata del vostro soggiorno, dunque controllate che non sia prossimo alla scadenza, perché potrebbe rappresentare un problema. Per quanto riguarda invece l’eTA per il Canada vale la pena spendere qualche parola in più, poiché per ottenere questa autorizzazione è necessario seguire una procedura specifica.

eTA Canada: cos’è e quando è necessario

La sigla eTA significa letteralmente “electronic Travel Authorization” e si tratta di un’autorizzazione elettronica di viaggio, che sostituisce il visto. Quest’ultimo infatti è necessario solo in alcuni casi specifici e richiederlo è molto più complesso: fortunatamente i cittadini italiani hanno la possibilità di ottenere l’eTA che rappresenta di fatto un’alternativa più economica e semplice al classico visto.

L’eTA è sempre necessario per qualsiasi cittadino italiano (bambini compresi) che abbia intenzione di arrivare con l’aereo in Canada per una vacanza, per fare visita a parenti o amici, per un viaggio d’affari o nel caso si transitasse dal Paese per raggiungere un’altra destinazione. Questa autorizzazione non è invece obbligatoria nel caso si arrivasse con altri mezzi (nave da crociera, treno, auto, ecc.). E’ importante precisare inoltre che l’eTA permette di rimanere in Canada per un periodo non superiore ai 6 mesi, trascorsi i quali è necessario ottenere il visto vero e proprio.

Periodo di validità dell’eTA

Il periodo di validità dell’eTA è di 5 anni, ma è importante ricordare che questa autorizzazione è legata al proprio passaporto. Se dunque tale documento dovesse scadere prima dei 5 anni, anche l’eTA non risulterebbe più valida e sarebbe necessario richiederne una nuova.

Come richiedere l’eTA per il Canada

Fortunatamente, al giorno d’oggi l’eTA può essere richiesta ed ottenuta in tempi rapidi e in modo decisamente semplice perché basta avere un PC ed una connessione ad internet. Una volta compilato il modulo di richiesta apposito online, è necessario effettuare il pagamento dunque attendere che la richiesta sia approvata ed il gioco è fatto.

Per quanto riguarda i tempi necessari per ottenere l’eTA, solitamente nel giro di 3 giorni la richiesta viene approvata dunque l’attesa non è particolarmente lunga. È però possibile presentare anche domanda urgente ed ottenere l’autorizzazione per entrare in Canada nel giro di pochi minuti.

Quanto costa l’eTA per il Canada

In quanto ai prezzi, effettuando la richiesta online il costo dell’eTA standard è pari a 19,95 euro a persona. Qualora però si intendesse ottenere l’autorizzazione con urgenza, bisogna pagare un supplemento di 17,50 euro a persona. Conviene dunque prendersi con un leggero anticipo, anche perché come abbiamo detto nel giro di 3 giorni solitamente si riesce ad ottenere l’eTA senza dover effettuare richieste urgenti e dover sostenere una spesa extra. Una volta che viene approvata, l’eTA è collegata al proprio passaporto e non ci si deve più preoccupare di nulla.