I 9 metalli più rari e preziosi

Non solo oro e argento: dal rodio al renio scoprite quali sono i 9 metalli più rari e preziosi al mondo.

da , il

    Se tutti conoscono oro, argento e platino, ben pochi sanno invece che nella top list dei 9 metalli più rari e preziosi al mondo compaiono anche elementi come il rodio, il rutenio e altri poco noti ma altrettanto pregiati. Esistono infatti materiali di grande valore – talvolta anche maggiore dell’oro – molto utilizzati non solo in gioielleria ma anche e soprattutto nel settore industriale e scientifico. Scoprite insieme a noi quali sono, perché sono considerati rari e qual è il loro valore attuale.

    Oro

    E’ considerato il re dei metalli più rari e preziosi per eccellenza. Stiamo parlando dell’oro, una delle più antiche e sicure forme di investimento utilizzate dall’uomo. La sua quotazione attuale si aggira attorno ai 37 Euro al grammo: una cifra considerevole, benché molto lontana da quelle dei diamanti e degli altri materiali più costosi al mondo.

    Rodio

    Anche se non è conosciuto come l’oro o il platino, il rodio è un materiale di grande valore che merita di occupare i primi posti nella classifica dei metalli più rari e preziosi. Questo materiale argenteo utilizzato nell’industria per le sue proprietà riflettenti è molto difficile da estrarre perché in natura si trova mescolato ad altri metalli, come palladio, argento, platino e oro. Attualmente è valutato circa 33 Euro al grammo, ma circa una decina fa valeva addirittura 10 volte l’oro.

    Platino

    Tra i metalli più rari e preziosi non possiamo certo dimenticare il platino, considerato quasi 15 volte più scarso dell’oro e per questo più pregiato: quale donna non sognerebbe infatti di ricevere un esclusivo anello di fidanzamento in platino, magari firmato Cartier? Noto per la sua malleabilità e elevata resistenza alla corrosione, il platino è però molto utilizzato anche a livello industriale e non solo in gioielleria. Attualmente è stimato circa 30 Euro al grammo.

    Iridio

    Nella top list del metalli più rari e preziosi la palma di più difficile da trovare va all’Iridio. I geologi lo considerano infatti l’elemento più raro su tutta la crosta terrestre e secondo alcuni studi scientifici avrebbe origine dall’asteroide che si schiantò sul nostro pianeta milioni di anni fa provocando immensi stravolgimenti, tra cui l’estinzione dei dinosauri. Grazie alla sua grande resistenza – soprattutto alle alte temperature – è impiegato per fabbricare attrezzi chirurgici e in generale dispositivi utilizzati in condizioni estreme. Vale circa 27 Euro al grammo

    Palladio

    Cosa hanno in comune i gioielli in oro bianco e le marmitte catalitiche delle auto? La risposta giusta è: il palladio, uno dei metalli più rari e preziosi in natura, molto duttile e in grado di assorbire idrogeno a temperatura ambiente, caratteristica che lo rende essenziale nell’industria automobilistica. E’ valutato circa 22 Euro al grammo.

    Osmio

    Tra i metalli più rari e preziosi del gruppo del platino troviamo anche l’osmio, considerato il più pesante. Viene utilizzato per il rilievo delle impronte digitali e al momento è quotato circa 8 Euro al grammo.

    Rutenio

    Il rutenio è piuttosto difficile da produrre per le sue particolari caratteristiche chimico-fisiche e per questo è annoverato nella classifica dei metalli più rari e preziosi. Appartiene al gruppo del platino, a cui è aggiunto per ottenere una lega molto resistente ma meno preziosa: oggi il rutenio ha infatti un valore di mercato di circa 4 Euro al grammo.

    Renio

    Derivato del rame, il renio è considerato uno dei metalli più rari e preziosi al mondo perché non esiste in natura allo stato libero e deve essere quindi estratto da altri elementi. Grazie alla sua estrema resistenza al calore è utilizzato soprattutto in ambito militare e spaziale per realizzare leghe speciali.

    Argento

    Chiudiamo la nostra classifica dei metalli più rari e preziosi con l’argento che, dopo l’oro, è considerato fin dall’antichità una delle più importanti forme di valuta. Attualmente vale circa 1 Euro al grammo e, grazie al suo elevato grado di conducibilità elettrica è inoltre impiegato in diversi settori industriali, dall’elettronica alla fotografia.

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati