Come dividere il Soggiorno dalla Cucina senza lavori in muratura: 5 soluzioni da copiare!

Sofia Gusman
  • Giornalista e Content Editor
  • Esperta di linguaggi e tecniche del giornalismo
22/12/2022

L'open space della zona living inizia a crearti qualche svantaggio? E' tempo di pensare ad una soluzione per dividere i due spazi che non richieda però costosi lavori in muratura. Ecco 5 idee super valide da prendere in considerazione...

Come dividere il Soggiorno dalla Cucina senza lavori in muratura: 5 soluzioni da copiare!

Una caratterista comunque alle moderne architetture abitative è sicuramente quella della multifunzionalità degli spazi. Indipendentemente dalla dimensioni della casa la soluzione open space, almeno per la zona livingsalotto e cucina – è tra le più contemplate. Il rischio in questo casi è ovviamente di dover rinunciare a un po’ di “intimità”, a un’atmosfera più “raccolta” o detta in parole povere: all’opportunità, ogni tanto, di fregarsene e lasciare il lavandino pieno di piatti! Ma come è possibile dunque riuscire a separare le due aree senza dover ricorrere a dispendiosi lavori in muratura che restringano gli spazi e in maniera definitiva? Di seguito abbiamo provato a darvi qualche valido suggerimento per dividere senza necessariamente tirar su dei muri…

Soggiorno e Cucina meglio se separati: Ecco perché…

Le abitazioni con zona living open hanno un fascino più moderno, risultano più accoglienti, spesso più luminose e soprattutto, non possiamo negarlo, più pratiche, specie quando si hanno ospiti e tocca spesso alzarsi per controllare la roba sul fuoco, per sparecchiare o servire i commensali. Eppure chi vive ormai da tempo la formula cucina-soggiorno, qualche svantaggio ha iniziato a notarlo e anche a non sopportarlo. Se state leggendo questo articolo probabilmente siete proprio tra quelli desiderosi di una soluzione pratica che eviti lo sguardo diretto sui fornelli, che limiti la diffusione degli odori della cucina nel resto della casa, o che regali semplicemente maggior movimento allo spazio abitativo.

LEGGI ANCHE: Riscaldamento a Pavimento, Vantaggi e Svantaggi: 8 cose che devi assolutamente sapere!

La soluzione più pratica per separare Soggiorno e Cucina: Paravento o tenda

I Separé hanno un fascino unico, alcuni sono davvero speciali: piccoli capolavori firmati da designer di fama mondiale. Ovviamente se cercate una soluzione per nascondere la zona cucina solo all’occorrenza e dunque non avete intenzione di trasformare il vostro nuovo paravento in un pezzo d’arredo “definitivo”, consigliamo di non spendere somme da capogiro. I grandi negozi di arredo offrono bellissime soluzioni infatti anche con un piccolo budget. Nella foto potete vedere un separé in raffia scelto dal catalogo di Maisons du Monde, accanto invece delle tende a pannello firmate Ikea. Le tende sono infatti la seconda soluzione pratica che vi proponiamo. Invece di tende di stoffa semplici però, consigliamo di montare un binario e scegliere una soluzione come quella nell’immagine.

 

Maisons du Monde e Ikea

Libreria freestanding o divisoria, l’escamotage raffinato per dividere gli spazi

Una libreria è un’ottima soluzione perché gioca su pieni e vuoti facili da gestire. Per esempio potreste decidere di riempire solo la parte bassa del mobile così da impedire la vista dei fornelli e lasciare vuota o quasi quella alta, magari decorandola solo con qualche soprammobile in vetro, così che il passaggio della luce venga garantito. Inoltre le librerie sono mobili molto utili per sistemare cose, organizzare, tenere in ordine dunque guadagnare spazio.

divisorio

No alle pareti in muratura, meglio scegliere dei Listelli divisori in legno

Un’altra soluzione assolutamente valida per dividere soggiorno e cucina, semplice da installare senza dover ricorrere a lavori in muratura, è una parete di listelli di legno. Un divisorio assolutamente elegantissimo che donerà grande stile all’ambiente. Potrete decidere di far realizzare la “parete” in legno ad esperti artigiani o altrimenti troverete soluzioni già pronte da montare sia nei grandi negozi di Fai da te che su Amazon. Un suggerimento: invece della solita disposizione in verticale potrebbe essere originale posizionare i listelli in orizzontale.

LEGGI ANCHE: 7 raffinati Mobili e Complementi in Cuoio. Cambia Pelle al tuo Salotto!

divisori

Pareti a vetro per eliminare ogni svantaggio dell’open space

Tutte le soluzioni illustrate finora sono assolutamente valide, sia estaticamente, hanno infatti una forte carica decorativa, sia praticamente, riescono a risolvere parte degli svantaggi di un living open space. Il limite qual è dunque? L’abbiamo velatamente chiarito ma cerchiamo di spiegarci meglio: con tende, paraventi, librerie e soluzioni a listelli, riuscirete ad escludere la vista dei fornelli e a garantire comunque la luce necessaria allo spazio della cucina ma non ad eliminare il problema del cattivo odore. Solo una parate, come quella che vi proponiamo, potrà infatti risolvere tutti i problemi, incluso quello della “vista”. Avete capito bene, nonostante il nostro consiglio sia di montare una porta vetrata, basterà oscurare con una pellicola opacizzante la parte bassa così da avere una soluzione valida a 360°

divisorio

Dona movimento allo spazio sfruttando i mobili

Spesso la soluzione è più semplice di quello che immagini, se infatti il tuo bisogno di separare le due aree nasce più dal desiderio di dare un po’ di movimento al living, invece che dall’effettivo disagio, basterà giocare un po’ con i mobili per creare una sorta di divisione dell’ambiente. Un bancone all’americana, perfetto da sfruttare come spazio per cucinare o per fare colazione, oppure un mobile bar, sono due soluzioni davvero valide per “separare” e al contempo arredare in maniera originale il living.

cucina